Regressione sonno: cosa succede a 4 mesi

Nell’articolo di oggi affrontiamo un problema che si presenta piuttosto spesso: la regressione del sonno a 4 mesi.

Finalmente c’eri riuscita!
Il tuo bambino finalmente era passato dalla fase del “non dorme mai” alla fase “ci siamo quasi, sembra regolarizzare la fase sonno-veglia” e arriva poi al 4° mese e l’unica cosa che riesci a pensare è “mio figlio non dormirà mai!”

La verità è che intorno al quarto mese il neonato ha una regressione del sonno.
Proprio nel momento in cui tutto sembrava trovare una routine.

regressione del sonno a 4 mesi

La notte sembra svegliarsi sempre più spesso, il riposo pomeridiano sembra improvvisamente cambiare sia nel tempo che nella qualità.

Ma cosa sta succedendo al bambino in questo periodo?
Cos’è la regressione del sonno a 4 mesi?

Cosa si intende per regressione del sonno?

Il sonno del bambino è un tasto, per alcuni, dolente.
Ci sono infatti bambini che dormono tutta la notte svegliandosi solo per mangiare e altri bambini che non dormono praticamente mai. 
Si dà la colpa alle coliche, ai denti che spuntano, alla fame… insomma ce n’è sempre una per non dormire mai. 

C’è però una fase ben precisa della crescita, il quarto mese, in cui il bambino sembra buttare all’aria tutti gli orari appresi fino ad ora. 

La regressione del sonno è una fase temporanea, passato questo breve periodo, solitamente di poche settimane, il bambino tornerà alle abitudini apprese fino a quel momento. 

Durante il primo anno di vita, il bambino, attraversa degli scatti di crescita.
Proprio durante questi scatti di crescita il cervello del bambino si sviluppa molto rapidamente e provoca quindi la regressione del sonno a 4 mesi.

Come riconoscere se il bambino ha una regressione del sonno?

La regressione del quarto mese è la prima di altre e di conseguenza anche quella più impegnativa. 

Senza farti prendere dal panico ti spiego quali sono i segnali che ti faranno capire che il tuo bambino sta entrando in quella fase:

  1. il sonno del bambino è agitato e senza orari precisi
  2. Il bambino sembra più selettivo nelle quantità di latte
  3. la fase dell’addormentamento risulta lunga e faticosa
  4. riposini più frequenti sembrano rovinare il sonno profondo
  5. il bambino sembra più nervoso e irritabile

Il periodo in cui avviene è con buona probabilità intorno ai quattro mesi, ma potrebbe verificarsi qualche giorno prima o qualche giorno dopo.

Perché accade?

Le cause non sono del tutto certe, ma quello che risulta essere un fattore dominante è la crescita del cervello e del corpo del bambino.

Proprio in questo periodo il bambino sta imparando tantissime cose e il suo corpo fa il cosiddetto “scatto di crescita”, cioè cresce molto velocemente. 
In questo periodo non è così insolito stupirsi di fronte alle abilità apprese dal bambino in pochissimi giorni e trovarsi a rinnovare i vestiti che fino a poco tempo fa erano perfetti. 

Il bambino, al termine di questa fase, sarà molto più socievole con le persone e molto più aperto al mondo esterno. 
Acquisisce più forza fisica e di conseguenza impara anche a muoversi, a sollevare la testa, a rotolarsi e tenere dei piccoli oggetti tra le mani. 
Riesce a focalizzarsi di più sugli oggetti che si trova davanti e a studiare meglio le persone che lo circondano. 

A questo punto anche la nostra abilità di tradurre i suoi versi e i suoi gesti migliora perché lui stesso è in grado di comunicare meglio quello che prova. 

Come aiutare il bambino durante la regressione del sonno dei 4 mesi?

La prima cosa da tenere bene a mente è che si tratta di una fase passeggera, fisiologica e normale. 

È buona cosa cercare di mantenere quanto più possibile i riti e le abitudini al sonno.

Osservando il tuo bambino potrai notare la sua propensione o meno al sonno nei diversi momenti della giornata, in quei momenti è quindi più facile che il bambino si addormenti.
Se noti che il tuo bambino ti invia segnali di stanchezza: stropicciarsi gli occhi, sbadiglio e occhi spenti, cogli l’attimo e prova a farlo dormire. 

Incoraggia dei riposini pomeridiani: questo lo renderà meno nervoso e più propenso al sonno notturno. 
L’accumulo di nervosismo durante la giornata lo stressa e lo rende più irritabile la sera. 

Crea un ambiente rilassante, le luci soffuse e la musica rilassante lo aiuteranno a lasciarsi andare più facilmente.

regressione del sonno a 4 mesi

Alcuni riti rilassanti che potrebbero aiutarlo sono:

  • massaggio infantile
  • lettura di una favola
  • abbassamento della luce
  • dondolo
  • musica rilassante
  • bagno caldo

Quando termina?

Ogni bambino è diverso e reagisce di conseguenza in modo diverso, le statistiche dichiarano che la regressione dura qualche settimana.
Quindi cari genitori, resistete un pochino e cercate di alternarvi per non perdere troppe ore di sonno.

Piano piano il bambino tornerà al ritmo di sempre. 

Nella guida qui sotto puoi scaricare trovi dei casi in cui la regressione del sonno a 4 mesi non è normale e sarebbe meglio contattare il medico.