Mani bocca piedi e le altre malattie dei bambini

Ti sarà capitato di sentir parlare di Mani bocca piedi e di altre malattie tipiche dei piccolissimi.

Con l’inizio della vita sociale, spesso al nido o nelle ludoteche, i nostri bambini si trovano a vivere lunghi periodi di malattie. 
La trasmissione è rapida e veloce e le epidemie difficilmente salvano qualcuno. 

Il contagio, come abbiamo detto, avviene rapidamente. Questo perché i nostri bambini hanno la necessità di conoscere il mondo attraverso l’uso di mani e bocca. 

L’introduzione di oggetti nella bocca è un ottimo modo per conoscerne le caratteristiche e questo porta inevitabilmente a trasmettere e prendere germi da altri bambini precedenti o successivi a noi. 

In questa fase del bambino, dove la bocca diventa un ottimo organo conoscitivo, e FONDAMENTALE seguire corsi di disostruzione e imparare manovre anti-soffocamento.

Quali sono le malattie più comuni che colpiscono i nostri bambini?

  • Mani bocca piedi
  • Congiuntivite
  • Quinta malattia
  • Sesta malattia
  • Rotavirus
  • Varicella

Queste sono le malattie più comuni che si possono prendere frequentando un luogo dove i bambini sono liberi di condividere oggetti con altri bambini.
Chiaramente in elenco non compaiono le malattie per le quali è previsto il vaccino obbligatorio. Per quelle ci auguriamo tu ti sia attenuto alle linee di vaccinazione.

Come affrontare le malattie?

Molte malattie sono sconosciute agli adulti. Per esempio mani bocca piedi è una malattia che gli adulti iniziano a conoscere e sentire solo quando hanno un figlio piccolo.
Le malattie che hai letto qui sopra vanno affrontate insieme al pediatra, così da scegliere l’eventuale terapia da seguire. 

Fare di testa propria, seguendo vecchie strategie e rimedi della nonna o assurdità “pancinesche” è pericoloso e potresti mettere in pericolo la vita del tuo bambino. In alcuni casi persino la tua.

Parliamo di Mani bocca piedi.

Un nome davvero strano e insolito, ma ci fa subito capire di cosa si tratta. 

Questa malattia colpisce appunto alcune parti particolari del corpo: mani, bocca, piedi. 
Si tratta di un’infezione che colpisce bambini principalmente sotto i 5 anni, ma che potrebbe colpire anche adolescenti e adulti.

Si manifesta principalmente in primavera e in inverno, ma è comunque possibile che alcuni casi si presentino durante tutto l’anno. Questa malattia non viene trasmessa da e ad animali: si trasmette solo tra esseri umani.

Come avviene e come si presenta il contagio da mani bocca piedi?

Il contagio avviene tramite contatto con le feci, ma principalmente tramite saliva e muco. 

Questo significa che, per il bambino che frequenta un asilo nido, se mette in bocca un gioco che precedentemente è stato messo in bocca da un bambino infetto, il nostro bambino probabilmente inizierà l’incubazione del virus.

L’incubazione del mani bocca piedi dura solitamente 3-7 giorni.

Il bambino a questo punto presenta febbre anche molto alta, vescicole intorno e all’interno  della bocca, sotto la pianta dei piedi e sul palmo delle mani.

Solitamente vengono somministrati antipiretico e antinfiammatorio.
La durata è di circa una settimana e normalmente si guarisce spontaneamente.

Sempre importante rivolgersi al medico per una diagnosi e una cura adeguata. 

Congiuntivite

Anch’essa estremamente contagiosa, l’allontanamento dal nido è assicurato se il tuo bambino presenta arrossamento e pus.

Le caratteristiche principali sono appunto:

  • gonfiore
  • rossore
  • pus
  • lacrimazione

Molto frequente nei bambini sotto i 5 anni, il contagio avviene tramite contatto. Esistono vari tipi di congiuntivite ed è bene che la diagnosi sia fatta dopo una visita approfondita che escluda anche la presenza di herpes.

Anche in questo caso, con una diagnosi e cura adeguata, la risoluzione è in una settimana circa. 

Il bambino potrà comunque tornare al nido a terapia avviata. 

Quinta malattia

A differenza del mani bocca piedi, che presentava delle vescicole, in questo caso si tratta di una malattia che a prima vista presenta delle chiazze rosse sulle guance e successivamente in tutto il corpo. 

Normalmente si presenta sotto i 5 anni ed è altamente contagiosa. La modalità di trasmissione è tramite vie aeree e contatto. 

è molto frequente durante il periodo invernale e primaverile. 

I sintomi sono:

  • lieve febbre
  • mal di gola
  • malessere
  • dolori muscolari
  • rossore cutaneo a chiazze spesso fastidioso

Anche in questo caso è bene rivolgersi al medico per una diagnosi certa, solitamente il trattamento avviene con antipiretici e antistaminici e si risolve in una settimana.

Sesta malattia 

Questa malattia colpisce principalmente i bambini molto piccoli: tra i 6 mesi e i 24 mesi.
La trasmissione è per contatto o per vie aeree.
Si tratta di un’infezione virale.

I sintomi principali sono:

  • diarrea
  • catarro
  • rossore alla gola
  • malessere
  • raffreddore
  • febbre
  • macchie rosa leggermente rialzate

La differenza dalla varicella sta proprio nel colore e nella forma delle macchie. Anche in questo caso un medico potrà fare la diagnosi corretta.

Il trattamento è con antipiretici e idratazione. 

Rotavirus

Si tratta di una gastroenterite virale che colpisce i bambini sotto i 5 anni di età.

Può essere molto pericoloso, il rischio principale è la disidratazione, per questo è bene mantenere sempre il bambino idratato. 

Il contagio avviene attraverso il contatto oro-fecale cioè attraverso le feci e la successiva contaminazione di alimenti e/o acqua.

I sintomi principali sono:

  • febbre
  • dolore allo stomaco
  • vomito
  • diarrea

Può durare molti giorni, talvolta anche dieci, è bene quindi stabilire una buona cura, associata a tanta acqua, insieme al proprio medico. 

Varicella

Si tratta di una malattia infettiva virale. I bambini sono i più colpiti, anche in questo caso, l’età è compresa tra i 5 e i 10 anni. 

La malattia si risolve in una decina di giorni ma non viene mai eliminato del tutto il virus dal nostro corpo che resta per il resto della nostra vita e si manifesta in varie modalità: fuoco di sant’Antonio, herpes…

La trasmissione è per contatto tramite il liquido presente nelle vescicole. 

I sintomi principali:

  • vescicole a grappolo sul torace e poi nel resto del corpo
  • febbre
  • malessere
  • mal di testa

Anche in questo caso la risoluzione è rapida e il medico, dopo aver accertato la diagnosi prescrive paracetamolo e antistaminico.

Cosa possiamo fare in casa?

Il bambino che si trova a trascorrere lunghi periodi in casa finisce per annoiarsi se non sa come gestire il tempo. 

Non è necessario che resti a letto durante l’intera malattia: se ha voglia e se la sente di alzarsi è giusto lasciarglielo fare.

Si possono inventare tante attività da fare con il bambino anche in casa.
Appena possibile, un po’ di aria fresca non gli farà male. 

Nella guida scaricabile qui sotto andremo ad osservare le complicazioni della varicella. Scaricale per essere preparato PRIMA che il problema si presenti.