fbpx

Bonus Bebè 2024: Come Funziona l’Assegno Unico?

di Severino Cirillo, Marzo 27, 2024

Vuoi sapere a chi spetta il Bonus Bebè 2024? In questo articolo parleremo dell’Assegno unico, che è un aiuto economico che lo Stato offre alle famiglie con figli a carico e può fare una grande differenza nel bilancio familiare. Scopriamo quali bonus ci sono quando nasci un bambino, quanti soldi dà lo stato per un figlio, cosa richiedere al settimo mese, e che bonus ci sono per le neomamme.

Tutto quello che devi sapere sull’Assegno Unico

Ecco una tabella con i dati utili estratti dal testo fornito:

ElementoDati
A chi è rivolto– Famiglie con figli a carico: – Minorenni – Maggiorenni fino a 21 anni in determinate condizioni – Disabili senza limiti di età
Come funziona– Corrisposto in base all’ISEE del nucleo familiare del figlio beneficiario – Importo retroattivo anche senza ISEE al momento della domanda – Sostituisce altre misure di sostegno alla natalità dal marzo 2022
Domanda– Può essere presentata da uno dei genitori, dal tutore del figlio, o dal figlio maggiorenne – Periodo di presentazione della domanda: 1 marzo al 30 giugno per arretrati dal mese di marzo; dopo il 30 giugno decorre dal mese successivo – Dal 1° marzo 2023 il pagamento prosegue d’ufficio per domande già accolte – Domanda disponibile online, tramite numero verde o enti di patronato
Requisiti– Cittadinanza italiana o UE o familiare di un cittadino UE con diritto di soggiorno – Permesso di soggiorno per soggiornanti di lungo periodo o per lavoro – Pagamento dell’imposta sul reddito in Italia – Residenza e domicilio in Italia – Residenza di almeno due anni in Italia o contratto di lavoro di durata almeno semestrale – Si applica a tutte le categorie di lavoratori (dipendenti, autonomi, pensionati, disoccupati, inoccupati)
Quanto spetta– Importo determinato in base all’ISEE e altri fattori – Quota variabile progressiva da un massimo di 199,4 euro a un minimo di 57 euro per figlio minore – Possibili maggiorazioni per nuclei numerosi, madri giovani, nuclei con reddito da lavoro, figli disabili, figli di età inferiore a un anno, figli di età 1-3 anni con determinato ISEE – Non concorre alla formazione del reddito complessivo ai fini IRPEF
Modalità di pagamento– Accreditato su conto bancario/postale, libretto di risparmio, carta di credito/debito, bonifico domiciliato – Possibilità di indicare modalità di pagamento per entrambi i genitori – Nel caso di affidamento esclusivo, possibilità di richiedere il pagamento del 100% – Nel caso di nomina di tutore o affidatario, l’assegno è riconosciuto nell’interesse del tutelato o minore in affido
Compatibilità con altre misure e trattamenti– Compatibile con altre misure in denaro per figli a carico fornite da Regioni, Province autonome e Enti Locali – Non computato nei trattamenti assistenziali per la determinazione del reddito familiare – Non concorre alla formazione del reddito complessivo ai fini IRPEF – Non assorbe o limita gli importi del Bonus asilo nido

Questa tabella sintetizza i dati principali riguardanti l’Assegno unico e universale per i figli a carico come descritti nel testo.

bonus bebe

Che bonus bebè ci sono quando nasce un bambino?

Quando nasce un bambino, l’Assegno unico e universale è uno dei sostegni economici più significativi a disposizione.

Questo bonus viene concesso per ogni figlio fino al compimento dei 21 anni o, nel caso di figli con disabilità, senza limiti di età.

Per i nuovi nati, il bonus decorre dal settimo mese di gravidanza e al momento della domanda è necessario essere in possesso di un ISEE valido.

La somma erogata è variabile in base alla fascia ISEE di appartenenza.

Però l’Assegno unico non è l’unico bonus disponibile.

Ci sono anche altri sussidi, come per esempio il bonus asilo nido.

Le famiglie possono ottenere questi sostegni economici presentando una domanda all’INPS, o presso gli enti di patronato.

Quanti soldi ti dà lo Stato per un figlio?

L’importo dell’Assegno unico e universale dipende dalla fascia ISEE di appartenenza della famiglia.

Ad esempio, per una famiglia con un ISEE fino a 7.000 euro, l’importo annuale dell’Assegno per ogni figlio è di 3.120 euro.

Per le famiglie con un ISEE tra 7.000,01 euro e 20.000 euro, l’importo annuale è di 2.784 euro per ogni figlio.

Infine, per le famiglie con un ISEE superiore a 20.000 euro, l’importo annuale per ogni figlio è di 2.448 euro.

Questi importi rappresentano un aiuto significativo per le famiglie, soprattutto considerando che possono essere aumentati del 20% a partire dal terzo figlio e che non ci sono limiti di età per i figli con una disabilità compatibile.

Cosa richiedere al 7 mese di gravidanza?

Al settimo mese di gravidanza, le future mamme possono presentare la domanda per l’Assegno unico e universale.

Questo bonus sarà erogato a partire dal mese successivo alla presentazione della domanda.

È importante ricordare che, per ottenere l’Assegno, è necessario essere in possesso di un ISEE valido.

Cosa si può richiedere in gravidanza?

Durante la gravidanza, oltre ai bonus già citati, è possibile richiedere altri tipi di sostegno. Ad esempio, le future mamme lavoratrici hanno diritto alla maternità obbligatoria, che prevede un periodo di astensione dal lavoro di cinque mesi, due prima della nascita e tre dopo.

Inoltre, le mamme in attesa possono ottenere diversi contributi per le spese di gravidanza e per l’acquisto di beni e servizi per il bambino. Questi contributi possono comprendere visite mediche agevolate, esami, farmaci, corsi preparto, e altro ancora.

Il modo migliore per ottenere le informazioni più aggiornate è sempre visitare i siti istituzionali che contengono tutte le informazioni utili, anche se spesso non sono scritti a prova di persona media.

Ma è difficile che un sito esterno sia sempre aggiornatissimo, quindi se si vuole avere la certezza di avere le informazioni più precise sono i siti istituzionali come quello dell’INPS a dare tutti i dettagli su modalità e qualità delle erogazioni a favore dei cittadini.

Noi siamo con te

Noi di “Genitore Informato” siamo qui per aiutarti con guide, consigli e consulenze personalizzate. Non esitare a contattarci per qualsiasi domanda o dubbio. Noi cercheremo di aiutarti al meglio delle nostre capacità e competenze.

Fonti

INPS. Assegno Unico e Universale per i Figli a Carico. Disponibile qui https://www.inps.it/it/it/dettaglio-scheda.schede-servizio-strumento.schede-servizi.assegno-unico-e-universale-per-i-figli-a-carico-55984.assegno-unico-e-universale-per-i-figli-a-carico.html

Dott.ssa Claudia Denti

Esperta di Educazione, Sonno e Gestione del bambino. Laureata in Scienze dell'Educazione e Formazione, si occupa di aiutare i genitori a crescere bambini sani e felici secondo principi validati dalla comunità scientifica. Fondatrice di Genitore Informato e ideatrice del metodo Sonno Felice - certificata Sonno Sicuro e Primo Soccorso Pediatrico - supporta i genitori nel loro viaggio dal 2014.

Dott. Severino Cirillo

Esperto di Salute, Benessere ed Educazione. Laureato in Community Health, è il CEO di Genitore Informato e si occupa di validare l'informazione scientifica del blog e coordinare il team di esperti della redazione, composto da ginecologi, ostetriche, psicoterapeuti e altre figure del benessere e della salute in gravidanza, perinatale e genitoriale.

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}