fbpx

Diarrea: cosa far mangiare ai bambini?

di Claudia Denti, Novembre 22, 2023

Oggi parliamo di un argomento tanto insolito quanto importante da trattare: la diarrea bambini.
Può capitare a grandi e piccini di prendere un virus gastrointestinale o semplicemente avere dei disturbi intestinali che ci provocano problemi. Se l’adulto riesce a riconoscere il problema e gestirlo in autonomia, il bambino ha la necessità di qualcuno che lo aiuti a comprendere che qualcosa non va e a intervenire tempestivamente. Perché non sembra, ma la diarrea può diventare anche una situazione molto pericolosa.

Come fermare le scariche di diarrea nei bambini?

Per poter intervenire rapidamente, devi necessariamente osservare il tuo bambino, e capire se ha dei dolori o fastidi e rivolgerti al pediatra più vicino.

Hai mai sentito parlare di flora intestinale?

La flora intestinale è l’insieme di tutti i microorganismi presenti nel tuo intestino. Il nostro corpo può contenere oltre 500 specie di batteri differenti. Questi batteri hanno realizzato un ecosistema all’interno del nostro corpo e ci permettono di funzionare a dovere. Diciamo che la maggior parte di questi batteri possono essere definiti buoni e importantissimi.
Ci aiutano ad affrontare l’arrivo di microorganismi “cattivi” (che in realtà non sono cattivi, fanno semplicemente funzioni diverse, funzioni che possono causare problemi alla nostra digestione).

L’insieme di tutti questi microrganismi presenti nella flora intestinale costituisce il microbiota. I bambini piccoli non hanno una flora intestinale completamente sviluppata: si tratta infatti di un processo lento e molto lungo, ecco perché può capitare più spesso che un bambino manifesti la diarrea.

Cos’è la diarrea?

Si definisce diarrea una o più scariche di feci semiliquide e/o liquide.
La durata e la frequenza delle diarree definisce se sono:

  • acuta (durata di qualche giorno, causata da un’infezione batterica o virale)
  • cronica (più di 3 scariche al giorno che proseguono oltre le 3-4 settimane causate da infezioni, intolleranze o infiammazione intestinale)

Diarrea bambini: cosa fargli mangiare?

Premesso che la valutazione spetta al pediatra di riferimento che, dopo un’attenta analisi, definisce la terapia adeguata al piccolo, possiamo ora vedere cosa far mangiare ai bambini durante la diarrea.

Riceviamo molte richieste su questo argomento, che spesso si presentano così:

“In questi giorni ha avuto qualche scarica di diarrea, cosa gli faccio mangiare?”

Vediamolo insieme, per i diversi livelli di età.

Lattanti

Se il tuo bambino viene allattato al seno, proseguire è fondamentale!
Reintegrare i liquidi persi e tutti i nutrienti presenti nel latte materno è importantissimo per aiutare il piccolo a non disidratarsi e dare al suo corpo tutti gli strumenti per combattere i batteri cattivi. Mi raccomando, mai dare l’acqua al neonato prima dei 6 mesi.

Se il tuo bambino viene allattato artificialmente e sei certa che quel tipo di latte non gli crea problemi, prosegui pure con il latte artificiale e confrontati con il pediatra.

Inizio svezzamento

Introducendo degli alimenti nuovi, può succedere che si verifichino alcune piccole scariche di diarrea. In questo caso si può semplicemente risolvere equilibrando meglio gli alimenti presenti nei piatti proposti, ad esempio, nello svezzamento classico, sarà sufficiente aumentare l’utilizzo di patate e carote diminuendo la quantità di zucchine.

Oltre l’anno

Se il bambino è già oltre l’anno, bisogna sempre ricordarsi di integrare molta acqua per evitare la disidratazione e equilibrare l’assunzione calorica e proteica.
Non forzare il tuo bambino a mangiare ma cerca di proporre sempre ogni pasto della giornata. Se ha un rifiuto totale del cibo, potresti invogliarlo con dei piccoli spuntini quotidiani ricchi di amido e di calorie, evitando cibi zuccherati o prodotti confezionati.

Consigliamo inoltre di cuocere gli alimenti in modo leggero: vapore, piastra, griglia o in pentola a pressione.

diarrea bambini

Cosa NON fare: alimenti sconsigliati

Vecchie credenze raccontano di lasciare i bambini a digiuno o di far mangiare alimenti in “bianco”, senza condimenti. Non è necessario.

Ecco una serie di alimenti sconsigliati:

  • bevande zuccherate o gassate (fanno parte di questa categoria anche i succhi di frutta confezionati e i tè)
  • dolci (zucchero, miele, caramelle, torte…)
  • alimenti integrali e ricchi di fibre
  • formaggi freschi
  • alimenti piccanti
  • salumi
  • frutta secca, sciroppata o disidratata
  • salse e condimenti (burro, maionese, brodo di carne, spezie, brodo di dado..)

Con moderazione

  • verdura e frutta fresca
  • carni e pesci magri
  • prosciutto magro crudo
  • bresaola
  • olio extravergine

Cosa far mangiare ai bambini

  • riso
  • pane tostato
  • fette biscottate
  • grissini o crackers
  • formaggi stagionati
  • yogurt
  • carni e pesci magri (manzo, pollame, vitello cucinati lessati o al vapore, o ai ferri, o al forno senza grassi)
  • brodo vegetale (patate e carote)
  • succo di limone

Cosa posso fare per prevenire la diarrea?

Come avrai potuto immaginare, nella maggior parte dei casi si tratta di batteri che il bambino introduce involontariamente nel proprio corpo, ecco perché un lavaggio frequente delle mani aiuta a eliminare i batteri e i germi. Sappiamo bene che i bambini, soprattutto i più piccoli, mettono spesso le mani in bocca: se è abbastanza grande, definisci delle piccole ma importanti routine per ricordarsi di lavare le mani, mentre se il bambino è piccolo, ricordati di lavargliele frequentemente.

Ovviamente è importantissimo anche il lavaggio delle mani di chi sta preparando gli alimenti: sarebbe totalmente inutile far lavare le mani ai bambini se poi gli adulti non lo fanno. Dai loro sempre il buon esempio.

Un passaggio fondamentale è anche quello del lavaggio delle verdure e la cottura degli alimenti, è preferibile una cottura completa e un lavaggio con bicarbonato.

Se hai un animale in casa, non lavare le sue ciotole nello stesso lavandino che usi per preparare i pasti per la famiglia per evitare rischi di contaminazione.

A chi mi devo rivolgere?

Se il tuo bambino manifesta delle scariche di diarrea, ti devi comunque sempre rivolgere al pediatra. Solo ed esclusivamente il pediatra potrà fare una valutazione della situazione e consigliarti come devi muoverti per la sicurezza e la salute del tuo bambino.

Noi siamo con te.

Noi di Genitore Informato siamo al tuo fianco nel percorso della genitorialità, per aiutarti nelle difficoltà. Ti supportiamo con il gruppo privato, le nostre guide e corsi e le consulenze personalizzate. Ricorda, in questo viaggio non sarete mai soli, noi siamo con voi.

Fonti

Denk L. Diarrhea, Toddler’s. Pediatric Clinical Advisor. 2007:171–2. doi: 10.1016/B978-032303506-4.10095-1. Epub 2009 May 22. PMCID: PMC7151931.
Articolo aggiornato il 22 Novembre 2023

Dott.ssa Claudia Denti

Esperta di Educazione, Sonno e Gestione del bambino. Laureata in Scienze dell'Educazione e Formazione, si occupa di aiutare i genitori a crescere bambini sani e felici secondo principi validati dalla comunità scientifica. Fondatrice di Genitore Informato e ideatrice del metodo Sonno Felice - certificata Sonno Sicuro e Primo Soccorso Pediatrico - supporta i genitori nel loro viaggio dal 2014.

Dott. Severino Cirillo

Esperto di Salute, Benessere ed Educazione. Laureato in Community Health, è il CEO di Genitore Informato e si occupa di validare l'informazione scientifica del blog e coordinare il team di esperti della redazione, composto da ginecologi, ostetriche, psicoterapeuti e altre figure del benessere e della salute in gravidanza, perinatale e genitoriale.

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}