fbpx

Distacco placenta: come accorgersene?

di Severino Cirillo, Febbraio 2, 2024

La gravidanza è un periodo di continue trasformazioni e sorprese, alcune piene di gioia e altre che possono generare preoccupazioni. Una condizione che sicuramente richiede attenzione e cura immediata è il distacco della placenta, un evento che può accadere in qualsiasi momento della gravidanza. Parliamone brevemente in questo articolo.

Cosa può provocare il distacco della placenta?

Il distacco della placenta, noto anche come abruptio placentae, accade quando la placenta si stacca dalla parete uterina prima del parto. Le cause di questo fenomeno non sono completamente note, ma alcuni fattori di rischio sono stati identificati. Tra questi, spiccano la pressione alta (pre-eclampsia), i traumi o colpi all’addome, il fumo di sigaretta, e precedenti casi di distacco. Anche l’età avanzata della madre e un’elevata quantità di liquido amniotico possono contribuire al rischio.

Il distacco può variare da lieve a grave, e mentre in alcuni casi può non influenzare negativamente l’esito della gravidanza, in altri può portare a complicazioni serie sia per la madre che per il bambino. È fondamentale, quindi, adottare uno stile di vita sano e seguire attentamente le indicazioni del medico durante la gravidanza.

Come si cura un distacco placenta?

Il trattamento del distacco placenta dipende dalla gravità della condizione, dall’età gestazionale e dalle condizioni di salute della madre e del feto. Nei casi lievi, potrebbe essere consigliata una stretta sorveglianza medica, con riposo a letto e monitoraggio continuo. In situazioni più gravi, potrebbe essere necessario anticipare il parto, anche attraverso un parto cesareo, per garantire la sicurezza di madre e bambino.

È fondamentale che ogni decisione terapeutica venga presa da un team medico specializzato, che valuterà attentamente tutte le variabili in gioco. In alcuni casi, potrebbe essere necessario il ricovero ospedaliero per un monitoraggio più accurato.

Come ci si accorge del distacco placenta?

I segnali di un possibile distacco placenta possono variare, ma tipicamente includono dolore addominale, sanguinamento vaginale e contrazioni uterine. Il dolore può essere continuo o intermittente, e il sanguinamento può variare da lieve a grave. È cruciale contattare immediatamente il medico o recarsi in ospedale se si manifestano questi sintomi, in quanto un diagnosi tempestiva è fondamentale per la gestione efficace della condizione.

Come rafforzare la placenta?

Sebbene non esistano metodi garantiti per prevenire il distacco della placenta, adottare uno stile di vita sano può aiutare a supportare la salute della placenta e ridurre il rischio di complicazioni. Questo include smettere di fumare, mantenere un peso corporeo salutare, e seguire una dieta equilibrata ricca di nutrienti essenziali. Un’adeguata assunzione di ferro, vitamina C e acido folico è particolarmente importante.

Quanto durano le perdite di un distacco della placenta?

La durata e l’intensità delle perdite in caso di distacco di placenta possono variare significativamente da un caso all’altro. In alcuni casi, il sanguinamento può essere lieve e gestibile, mentre in altri può essere più grave e richiedere un intervento medico immediato. È essenziale ricordare che ogni perdita di sangue durante la gravidanza dovrebbe essere presa seriamente e richiedere una valutazione medica.

Cosa non fare con il distacco della placenta?

Nel caso di diagnosi o sospetto di distacco placentare, alcune precauzioni sono fondamentali. Evitare sforzi fisici, compresi sollevamento pesi o esercizio intenso, è cruciale. Inoltre, il riposo è spesso raccomandato per minimizzare il rischio di aggravare la condizione. È altresì importante seguire attentamente tutte le indicazioni mediche e comunicare prontamente qualsiasi cambiamento o peggioramento dei sintomi al proprio medico.

Noi siamo con te

Noi di Genitore Informato siamo al tuo fianco lungo tutto il viaggio della genitorialità, dal periodo fertile, al preparto, alla vita con i bambini. Ti supportiamo con guide, corsi e consulenze personalizzate.

Ricordate, non siete soli. La nostra comunità e il nostro team di esperti sono qui per supportarvi, offrendovi le conoscenze e il sostegno necessari per affrontare anche le situazioni più complicate. Per ogni dubbio o necessità, non esitate a contattarci.

Fonti

Schmidt P, Skelly CL, Raines DA. Placental Abruption. [Updated 2022 Dec 19]. In: StatPearls [Internet]. Treasure Island (FL): StatPearls Publishing; 2024 Jan-. Available from: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK482335/

Dott.ssa Claudia Denti

Esperta di Educazione, Sonno e Gestione del bambino. Laureata in Scienze dell'Educazione e Formazione, si occupa di aiutare i genitori a crescere bambini sani e felici secondo principi validati dalla comunità scientifica. Fondatrice di Genitore Informato e ideatrice del metodo Sonno Felice - certificata Sonno Sicuro e Primo Soccorso Pediatrico - supporta i genitori nel loro viaggio dal 2014.

Dott. Severino Cirillo

Esperto di Salute, Benessere ed Educazione. Laureato in Community Health, è il CEO di Genitore Informato e si occupa di validare l'informazione scientifica del blog e coordinare il team di esperti della redazione, composto da ginecologi, ostetriche, psicoterapeuti e altre figure del benessere e della salute in gravidanza, perinatale e genitoriale.

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}