fbpx

Fase Luteinica: Come Monitorare Il Ciclo Mestruale?

di Severino Cirillo, Maggio 30, 2024

Nell’articolo di oggi esploreremo in dettaglio la fase luteinica (talvolta chiamata fase luteale o luterale) del ciclo mestruale, una delle fasi più importanti per chi cerca di concepire.

Attraverso quest’articolo capirai come riconoscere, monitorare e comprendere l’importanza della fase luteinica.

Cos’è la Fase Luteale?

La fase luteale o secretoria, è quella che va dal giorno 14 al giorno 28 del ciclo.

In questa fase, l’ormone dominante è il progesterone, stimolato dall’ormone luteinizzante (LH), che prepara l’endometrio (il rivestimento interno dell’utero) per un eventuale impianto dell’ovulo fecondato.

Se l’ovulo non viene fecondato, i livelli di progesterone e di altri ormoni diminuiscono, causando la regressione del corpo luteo (una struttura temporanea nell’ovaio) e la riduzione dello spessore dell’endometrio.

Questo porta alla nuova mestruazione.

Durante la fase luteale, il progesterone rende il muco cervicale più denso e meno elastico, impedendo l’ingresso degli spermatozoi poiché il periodo fertile è passato.

Inoltre, il progesterone aumenta leggermente la temperatura corporea.

Se invece l’ovulo viene fecondato e si impianta nell’endometrio, il corpo luteo continua a produrre progesterone per sostenere la gravidanza.

Quando Inizia la Fase Lutea?

La fase luteinica, o fase lutea, inizia subito dopo l’ovulazione.

Durante l’ovulazione, un follicolo rilascia un ovulo maturo che viaggia lungo la tuba di Falloppio.

Come abbiamo detto, questo avviene all’incirca a metà del ciclo mestruale, più o meno tra il 12° e il 16° giorno di un ciclo medio di 28 giorni (se vuoi sapere a che punto sei del ciclo, prova il nostro calcolatore dei giorni fertili).

La durata della fase luteinica varia tra le donne, ma generalmente dura tra i 10 e i 16 giorni.

fase luteinica

Come Capire Se Si È Nella Fase Luteale?

Capire se si è nella fase luteale può essere complicato, ma ci sono alcuni segnali utili.

Il primo modo è monitorare i cambiamenti del corpo.

In questa fase, i livelli di progesterone aumentano, causando un aumento della temperatura basale corporea.

Misurare la BBT ogni mattina può aiutare a identificare l’inizio della fase luteinica.

Esistono dei tracker che non sono specifici per il ciclo, ma che hanno una precisione impressionante, come l’Oura Ring.

Un altro metodo consiste nell’osservazione del muco cervicale.

Durante la fase luteale, il muco tende a diventare più denso e appiccicoso rispetto al periodo ovulatorio quando è più chiaro e elastico e potresti vedere perdite bianche o trasparenti.

Infine, alcuni test di ovulazione possono rilevare la presenza di progesterone nelle urine, confermando così l’ingresso nella fase luteale.

Quanto Deve Essere il Progesterone nella Fase Luteinica?

Il livello di progesterone nella fase luteinica varia da donna a donna, ma ci sono dei parametri di riferimento che possono essere utili.

Normalmente, i livelli di progesterone dovrebbero essere tra i 5 e i 20 ng/mL (nanogrammi per millilitro) durante questa fase del ciclo.

Livelli inferiori a 5 ng/mL possono indicare una fase luteale insufficiente, che può compromettere la capacità di una gravidanza.

È importante monitorare i livelli di progesterone attraverso esami del sangue, specialmente se si sospettano problemi di fertilità o si sta cercando di concepire.

In Quale Fase del Ciclo si Rimane Incinta?

La fase in cui è possibile rimanere incinta è la fase ovulatoria (con un range di giorni intorno a questa fase).

Durante questa fase, l’ovulo maturo viene rilasciato e resta disponibile per essere fecondato per circa 24 ore.

Tuttavia, gli spermatozoi possono sopravvivere nel tratto riproduttivo femminile fino a 5 giorni, aumentando così la finestra di fertilità.

Come Capire in Quale Fase del Ciclo Sei?

Capire in quale fase del ciclo ci si trova è fondamentale per chi cerca di concepire o per monitorare la propria salute riproduttiva.

Il ciclo mestruale si suddivide in quattro fasi:

L’osservazione dei cambiamenti fisici, come la temperatura basale corporea e il muco cervicale, può fornire indicazioni preziose su quale fase stai attraversando.

Inoltre, i test di ovulazione disponibili in farmacia possono aiutare a rilevare il picco di LH (ormone luteinizzante) che precede l’ovulazione, aiutando a prevedere l’inizio della fase luteinica.

Noi siamo con te.

Noi di Genitore Informato siamo al tuo fianco lungo tutto il percorso della genitorialità, dal periodo fertile, al preparto alla vita con i bambini.

Ti supportiamo con i nostri percorsi, le nostre guide e con consulenze personalizzate.

Ricorda, non sarete mai soli, noi siamo con voi.

Fonti

Thiyagarajan DK, Basit H, Jeanmonod R. Physiology, Menstrual Cycle. [Updated 2022 Oct 24]. In: StatPearls [Internet]. Treasure Island (FL): StatPearls Publishing; 2024 Disponibile qui: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK500020/

Dott.ssa Claudia Denti

Esperta di Educazione, Sonno e Gestione del bambino. Laureata in Scienze dell'Educazione e Formazione, si occupa di aiutare i genitori a crescere bambini sani e felici secondo principi validati dalla comunità scientifica. Fondatrice di Genitore Informato e ideatrice del metodo Sonno Felice - certificata Sonno Sicuro e Primo Soccorso Pediatrico - supporta i genitori nel loro viaggio dal 2014.

Dott. Severino Cirillo

Esperto di Salute, Benessere ed Educazione. Laureato in Community Health, è il CEO di Genitore Informato e si occupa di validare l'informazione scientifica del blog e coordinare il team di esperti della redazione, composto da ginecologi, ostetriche, psicoterapeuti e altre figure del benessere e della salute in gravidanza, perinatale e genitoriale.

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}