fbpx

Gennaio 28, 2024

La separazione dei genitori è un evento che può avere un impatto significativo sul benessere emotivo e psicologico dei figli. In questo articolo esploreremo vari aspetti di questa esperienza, offrendo consigli e riflessioni su come gestirla al meglio.

Come si sentono i figli di genitori separati?

Quando i genitori si separano, i figli possono sperimentare un’ampia gamma di emozioni. Il senso di perdita, la confusione e la paura del futuro sono sentimenti comuni. In alcuni casi, i bambini possono provare colpa, pensando erroneamente di aver contribuito in qualche modo alla rottura. È fondamentale riconoscere che ogni bambino è unico e che le sue reazioni emotive varieranno a seconda dell’età, del temperamento e delle circostanze della separazione.

Per molti bambini, la nuova realtà porta con sé cambiamenti notevoli nella routine quotidiana, come dover vivere in due case diverse o adeguarsi a nuovi orari. I genitori devono essere consapevoli di questi sentimenti e lavorare insieme per supportare i loro figli, ascoltandoli e rassicurandoli. È importante mantenere le routine il più possibile stabili e dare ai bambini il tempo di adattarsi.

Quanto soffrono i figli di genitori separati?

Il livello di sofferenza dei figli di genitori separati dipende da vari fattori, inclusa la modalità con cui la separazione viene gestita. Se i genitori riescono a mantenere un dialogo costruttivo e a evitare conflitti davanti ai figli, quest’ultimi hanno maggiori possibilità di adattarsi positivamente. Tuttavia, quando la separazione è caratterizzata da alta conflittualità e ostilità, i bambini possono subire conseguenze emotive più intense.

La sofferenza può manifestarsi in diversi modi: problemi comportamentali, difficoltà scolastiche, distacco emotivo o, al contrario, eccessiva dipendenza da uno o entrambi i genitori. È essenziale che i genitori siano attenti ai segnali di disagio e, se necessario, cerchino il supporto di un professionista per aiutare i loro figli a elaborare il cambiamento.

Come si devono comportare due genitori separati?

Il comportamento dei genitori dopo la separazione è cruciale per il benessere dei figli. È importante che i genitori separati mantengano una comunicazione civile e rispettosa, evitando di parlar male dell’altro genitore o di coinvolgere i bambini nelle proprie dispute. Bisogna garantire la continuità dell’affetto e del supporto, facendo capire ai figli che, nonostante la separazione, l’amore nei loro confronti rimane immutato.

È utile stabilire regole e routine condivise tra le due case per dare ai bambini un senso di sicurezza e prevedibilità. I genitori dovrebbero inoltre collaborare per prendere decisioni importanti riguardanti la vita dei figli, dimostrando che, nonostante la separazione, possono lavorare insieme per il loro bene.

A quale età un figlio di genitori separati può decidere con chi stare?

La legge italiana prevede che, in caso di separazione, sia il giudice a stabilire con chi debbano vivere i figli minori, ascoltando anche il loro parere. Generalmente, a partire dai 12 anni, il desiderio del minore assume un peso significativo nelle decisioni del giudice, ma non è l’unico fattore da considerare. Si valuteranno anche le circostanze familiari e le capacità educative di ogni genitore.

È importante sottolineare che il benessere del minore è sempre al centro (o dovrebbe esserlo) delle decisioni giudiziarie. Anche prima dei 12 anni, se il bambino è in grado di esprimere un’opinione matura e consapevole, questa potrà essere presa in considerazione. In ogni caso, la decisione finale spetterà sempre al giudice che dovrà agire nell’interesse superiore del minore.

Cosa succede ai bambini quando i genitori si separano?

La separazione può segnare un prima e un dopo nella vita di un bambino. Si trovano a dover gestire il distacco da uno dei genitori e a comprendere una nuova dinamica familiare. I cambiamenti possono essere molteplici: nuovi ambienti domestici, scuole, amicizie e talvolta anche una nuova figura parentale. Questi cambiamenti richiedono tempo per essere assimilati e possono causare stress e confusione nei più piccoli.

Per i bambini, vedere i genitori separarsi significa anche affrontare l’incertezza e l’ansia per il futuro. Ecco perché è essenziale che i genitori, sia madri che padri separati, offrano un supporto costante, ascoltando e rassicurando i figli nei momenti di bisogno. La stabilità emotiva dovrebbe essere una priorità, e per raggiungerla, i genitori possono anche decidere di richiedere l’aiuto di consulenti specializzati.

Cosa succede ai bambini quando i genitori litigano?

I litigi tra genitori sono tra le esperienze più stressanti per i bambini, soprattutto quando si verificano con frequenza o intensità. Tali conflitti possono lasciare i bambini in uno stato di allarme costante, influenzando il loro sviluppo emotivo e la loro capacità di costruire relazioni sane. È comune che i bambini si sentano divisi tra i genitori o che li vedano come figure meno affidabili e protettive.

Per limitare il danno emotivo, è fondamentale che i genitori evitino di litigare davanti ai bambini e risolvano i loro disaccordi in contesti privati. Se i genitori trovano difficile gestire le tensioni, possono beneficiare di una mediazione familiare o di terapie di supporto, sia individuali che di gruppo. Proteggere i figli dall’esposizione ai conflitti è un passo chiave per garantire la loro serenità e sicurezza emotiva.

Noi siamo con te.

Noi di Genitore Informato siamo qui per offrirti aiuto e orientamento in questi momenti difficili. Attraverso i nostri articoli, corsi e consulenze personalizzate, ci impegniamo a fornirti gli strumenti necessari per navigare la complessità della genitorialità, sempre con il focus sul benessere di tutta la famiglia.

Dott.ssa Claudia Denti

Laureata in Scienze dell’Educazione, si occupa di aiutare i genitori a crescere bambini sani e felici secondo principi validati dalla comunità scientifica.
Fondatrice di Genitore Informato e ideatrice del metodo Sonno Felice - certificata Sonno Sicuro e Primo Soccorso Pediatrico - supporta i genitori nel loro viaggio dal 2014.

Dott. Severino Cirillo

Laureato in Community Health, è il CEO di Genitore Informato e si occupa di validare l'informazione scientifica del blog e coordinare il team di esperti della redazione, composto da ginecologi, ostetriche, psicoterapeuti e altre figure del benessere e della salute in gravidanza, perinatale e genitoriale.

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}