fbpx

Listeriosi: Ci sono cure?

di Severino Cirillo, Luglio 7, 2024

La listeriosi è un’infezione batterica che può destare particolare preoccupazione, specialmente nelle donne in gravidanza e nelle persone con sistema immunitario indebolito.

In questo parleremo degli aspetti principali di questa malattia, aiutandoti a comprendere meglio cosa sia, come si contrae, quali sono i sintomi, le possibili cure e i rischi per il feto.

Cos’è la listeriosi?

La listeriosi è un’infezione causata dal batterio Listeria monocytogenes.

Questo microrganismo può crescere e moltiplicarsi anche a temperature di refrigerazione, rendendolo particolarmente insidioso.

Sebbene sia relativamente rara, la listeriosi può essere grave, soprattutto per alcune categorie di persone.

Il batterio può sopravvivere in vari ambienti e può contaminare una vasta gamma di alimenti.

Quali sono le cause?

La listeriosi si contrae principalmente attraverso il consumo di alimenti contaminati. Le cause principali includono:

  1. Formaggi e prodotti caseari non pastorizzati: latte crudo, formaggi morbidi e altri latticini non pastorizzati.
  2. Carni pronte al consumo: salumi, hot dog e paté non adeguatamente riscaldati.
  3. Pesce affumicato soprattutto se consumato crudo.
  4. Frutta e verdura contaminate, in particolare meloni e germogli crudi.
  5. Cibi preparati o conservati in ambienti contaminati: il batterio può proliferare in frigoriferi e attrezzature da cucina non adeguatamente puliti.

È importante notare che la listeriosi non si trasmette generalmente da persona a persona, ad eccezione della trasmissione dalla madre al feto durante la gravidanza (che è uno dei pericoli più grandi di cui parliamo in questo articolo).

Quali sono i pericoli della listeriosi in gravidanza?

La listeriosi può rappresentare un serio rischio per il feto se una donna contrae l’infezione durante la gravidanza. Le conseguenze più comuni possono includere:

Il rischio è presente durante tutta la gravidanza, ma è particolarmente elevato nel terzo trimestre. È importante notare che con una diagnosi precoce e un trattamento antibiotico tempestivo, molti di questi rischi possono essere significativamente ridotti.

Quali sono i sintomi della listeriosi?

I sintomi della listeriosi possono variare notevolmente a seconda dell’individuo e della gravità dell’infezione:

  • Nelle forme lievi abbiamo febbre, dolori muscolari, nausea, diarrea.
  • Nelle forme più gravi invece c’è mal di testa intenso, rigidità del collo, confusione, perdita dell’equilibrio, convulsioni.

Nelle donne in gravidanza, i sintomi possono essere lievi e simili a quelli dell’influenza, ma come abbiamo detto l’infezione può avere gravi conseguenze per il feto.

Le persone con sistema immunitario compromesso e gli anziani sono a maggior rischio di sviluppare forme gravi della malattia, che possono portare a meningite o sepsi.

Ci sono cure efficaci?

La listeriosi può essere trattata efficacemente con antibiotici. La scelta del trattamento dipende dalla gravità dell’infezione e dalle condizioni del paziente.

Per le infezioni lievi in persone altrimenti sane, spesso non è necessario alcun trattamento.

Per le donne in gravidanza, le persone con sintomi gravi o quelle con un sistema immunitario compromesso, il trattamento prevede generalmente l’uso di antibiotici come ampicillina, da soli o in combinazione con gentamicina.

In caso di infezioni del sistema nervoso centrale, possono essere necessari trattamenti più intensivi e prolungati.

La durata del trattamento può variare da una a diverse settimane, a seconda della gravità dell’infezione.

È fondamentale sottolineare l’importanza di consultare un medico per una diagnosi accurata e un trattamento appropriato, soprattutto in caso di gravidanza o di sistema immunitario compromesso.

    Noi di Genitore Informato siamo con te

    Noi di Genitore Informato siamo qui per supportarti lungo tutto il viaggio della genitorialità, dal periodo fertile, al preparto, alla vita con i figli.

    Lo facciamo con le nostre guide, i nostri corsi e le nostre consulenze personalizzate.

    Ricorda, noi siamo con te.

    Fonti

    Koopmans MM, Brouwer MC, Vázquez-Boland JA, van de Beek D. Human Listeriosis. Clin Microbiol Rev. 2023 Mar 23;36(1):e0006019. doi: 10.1128/cmr.00060-19. Epub 2022 Dic 8. PMID: 36475874; PMCID: PMC10035648.

    Dott.ssa Claudia Denti

    Esperta di Educazione, Sonno e Gestione del bambino. Laureata in Scienze dell'Educazione e Formazione, si occupa di aiutare i genitori a crescere bambini sani e felici secondo principi validati dalla comunità scientifica. Fondatrice di Genitore Informato e ideatrice del metodo Sonno Felice - certificata Sonno Sicuro e Primo Soccorso Pediatrico - supporta i genitori nel loro viaggio dal 2014.

    Dott. Severino Cirillo

    Esperto di Salute, Benessere ed Educazione. Laureato in Community Health, è il CEO di Genitore Informato e si occupa di validare l'informazione scientifica del blog e coordinare il team di esperti della redazione, composto da ginecologi, ostetriche, psicoterapeuti e altre figure del benessere e della salute in gravidanza, perinatale e genitoriale.

    {"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}