fbpx

Movimenti Fetali Eccessivi Cause e Conseguenze

di Severino Cirillo, Maggio 17, 2024

Stai cercando di approfondire la questione dei movimenti fetali eccessivi cause?

In questo articolo, scopriamo perché è importante monitorare i movimenti del feto, quando si può dire che si muove troppo, che esami servono per vederli, quali sono le malformazioni del feto e quando è importante sentire il ginecologo.

Perché è importante monitorare i movimenti eccessivi del feto?

Secondo un recente studio, dopo la 28ª settimana di gravidanza, cambiamenti nel modo in cui il feto si muove possono essere un segno di un aumentato rischio di morte del feto prima della nascita.

Molte ricerche si sono concentrate sulle situazioni in cui le mamme percepiscono meno movimenti del feto, che possono indicare problemi alla placenta.

Di recente, però, si è visto che anche un episodio isolato di movimenti molto forti del feto potrebbe essere collegato a rischi di aborto.

L’idea è che un’improvvisa ondata di movimenti intensi del feto possa essere un segnale che qualcosa non va nell’ambiente del grembo materno, e se questa situazione non migliora, può portare alla morte del feto.

movimenti fetali eccessivi cause

Non si sa bene cosa causi questi movimenti eccessivi; potrebbero essere crisi convulsive del feto causate da mancanza di ossigeno o infezioni, problemi neurologici, tentativi del feto di liberarsi da un intreccio del cordone ombelicale, o reazioni a stimoli dannosi.

Anche l’ansia della mamma potrebbe far sembrare che il feto si muova di più.

Per ora non ci sono molte informazioni su cosa fare quando si notano questi movimenti eccessivi, e non ci sono linee guida su come aiutare i feti che potrebbero essere in pericolo.

Potrebbero essere utili studi che osservano le mamme che riferiscono di questi movimenti forti per capire meglio perché succedono e come riconoscere se il feto è in difficoltà.

Questi studi potrebbero usare strumenti per ascoltare il battito del feto e fare ecografie per vedere se ci sono problemi come convulsioni o complicazioni con il cordone ombelicale.

Inoltre, dopo la nascita si potrebbe continuare a monitorare il feto che aveva mostrato movimenti intensi, e verificare la presenza di asfissia perinatale con vari metodi, inclusi i punteggi Apgar e analisi del sangue del cordone ombelicale.

Controllando la placenta e il cordone si potrebbero cercare segni di mancanza di ossigeno, infezioni o compressione del cordone.

Quando il feto si muove troppo?

I movimenti fetali sono un segno positivo e normale dello sviluppo del bambino all’interno dell’utero.

Iniziano generalmente intorno alla ventesima settimana di gravidanza e aumentano di frequenza e intensità man mano che il feto cresce.

Naturalmente, è anche più facile percepirli proprio a causa della crescita: è diverso tenere in grembo un fagiolino di cinque centimetri e un feto che già ne misura venti.

Tuttavia, esistono alcuni casi in cui i movimenti fetali possono essere considerati eccessivi e questi sono causa di preoccupazione, perché possono essere il segno che qualcosa non sta andando per il verso giusto.

Se una donna incinta avverte più di dieci movimenti in un’ora o addirittura in meno tempo, potrebbe essere il caso di prestare maggiore attenzione e sentire il tuo ginecologo per indagare più a fondo.

Ricordiamo comunque che ogni gravidanza è unica e le percezioni dei movimenti fetali possono variare da una donna all’altra.

Pertanto, è fondamentale monitorare i movimenti del proprio bambino e discuterne con il proprio ginecologo in caso di dubbi o preoccupazioni.

Che esami servono per vederli?

Potrebbe essere necessario prescrivere esami diagnostici per approfondire la questione.

Tra gli esami utili per valutare i movimenti fetali eccessivi, possiamo citare:

EsameDescrizione
EcografiaConsente di osservare direttamente il feto all’interno dell’utero e di valutare la sua attività motoria. Può anche rilevare eventuali malformazioni o problemi di sviluppo. Queste potrebbero presentarsi come aree iperecogene o anecogene.
Cardiotocografia (CTG)È un esame non invasivo che monitora la frequenza cardiaca fetale e le contrazioni uterine.
Diario dei movimenti fetaliLa mamma può essere invitata a tenere un registro dei movimenti del bambino per un determinato periodo di tempo

Che malformazioni può avere il feto?

I movimenti fetali eccessivi possono essere causati da diverse situazioni, alcune delle quali potrebbero essere legate a malformazioni o problemi di sviluppo del feto.

Tuttavia, è importante sottolineare che la presenza di movimenti eccessivi non è necessariamente indice di un problema serio, quasi sempre non è nemmeno indice di un problema. In ogni caso, se vuoi sentirti più tranquilla, ricorda di sentire il tuo ginecologo.

Alcune possibili cause di movimenti fetali eccessivi legate a malformazioni o problemi di sviluppo includono:

  • Disturbi neurologici: alcune condizioni neurologiche, possono causare movimenti fetali eccessivi. Queste condizioni possono essere identificate attraverso esami specifici, come l’ecografia, la translucenza nucale o la risonanza magnetica fetale.
  • Malformazioni congenite: alcune malformazioni fisiche, come la gastroschisi o l’onfalocele, possono provocare movimenti fetali eccessivi o comunque aumentare la percezione che il feto si stia muovendo troppo, a causa delle problematiche muscolari;
  • Infezioni intrauterine: alcune infezioni, come la rosolia, la toxoplasmosi o il citomegalovirus, possono causare problemi di sviluppo al feto e, di conseguenza, potrebbero causare o far percepire movimenti eccessivi;

Movimenti fetali eccessivi cause: quando sentire il ginecologo?

È fondamentale consultare il proprio ginecologo se si avvertono movimenti fetali eccessivi o se si hanno preoccupazioni riguardo al benessere del proprio bambino.

Il medico saprà valutare la situazione e, se necessario, prescrivere esami diagnostici per individuare eventuali problemi.

Non esitare a chiedere chiarimenti o a condividere le tue preoccupazioni con il medico, che sarà in grado di fornirti supporto e consigli adeguati, certamente meglio di qualsiasi articolo.

Questa è una buona pratica lungo tutto il percorso della gravidanza, del preparto e del post parto: il medico che ti segue e che seguirà il tuo bambino è l’unica figura di riferimento in casi di problemi di salute tuoi e del bambino e questi professionisti sono le prime figure da chiamare in caso di dubbi di questo tipo.

Noi siamo con te.

Genitore Informato è qui per offrire supporto e informazioni utili a tutti i genitori e futuri genitori. Attraverso guide, corsi e consulenze personalizzate, cerchiamo di rendere l’esperienza della gravidanza e della genitorialità il più serena possibile.

Fonti

Heazell AEP, Stacey T, O’Brien LM, Mitchell EA, Warland J. Excessive fetal movements are a sign of fetal compromise which merits further examination. Med Hypotheses. 2018 Feb;111:19-23. doi: 10.1016/j.mehy.2017.12.024. Epub 2017 Dec 18. PMID: 29406989.
Articolo aggiornato il 17 Novembre 2023.

Dott.ssa Claudia Denti

Esperta di Educazione, Sonno e Gestione del bambino. Laureata in Scienze dell'Educazione e Formazione, si occupa di aiutare i genitori a crescere bambini sani e felici secondo principi validati dalla comunità scientifica. Fondatrice di Genitore Informato e ideatrice del metodo Sonno Felice - certificata Sonno Sicuro e Primo Soccorso Pediatrico - supporta i genitori nel loro viaggio dal 2014.

Dott. Severino Cirillo

Esperto di Salute, Benessere ed Educazione. Laureato in Community Health, è il CEO di Genitore Informato e si occupa di validare l'informazione scientifica del blog e coordinare il team di esperti della redazione, composto da ginecologi, ostetriche, psicoterapeuti e altre figure del benessere e della salute in gravidanza, perinatale e genitoriale.

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}