fbpx

Novembre 22, 2023

Essere incinta è un viaggio meraviglioso, una di quelle esperienze che cambiano la vita. Ma, come quasi tutti i viaggi, anche la gravidanza può avere qualche asperità. Una fra queste è la nausea gravidanza, un sintomo comune ma fastidioso. In questo articolo esploreremo insieme il fenomeno della nausea in gravidanza, offrendo consigli pratici e dritte per gestirla al meglio.

Da quando si inizia a sentire la nausea gravidanza?

La nausea in gravidanza, comunemente nota come “nausea mattutina”, può iniziare già dalla quarta settimana di gestazione e perdurare fino alla 14ª-16ª settimana, anche se in alcuni casi può protrarsi oltre. Secondo l’American Pregnancy Association, quasi il 70% delle donne incinte sperimentano la nausea durante il primo trimestre, una fase in cui il corpo subisce numerosi cambiamenti ormonali.

Non tutte le donne, però, iniziano a sentirsi male allo stesso momento. La comparsa della nausea può variare notevolmente da persona a persona e da gravidanza a gravidanza. È importante ricordare che l’esperienza di ogni donna è unica, e non esistono regole fisse riguardo ai sintomi della gravidanza (esistono anche gravidanze senza sintomi).

Cosa fare per far passare la nausea in gravidanza?

Non esiste una cura definitiva per la nausea gravidica, ma ci sono diversi accorgimenti che possono aiutare a mitigarne gli effetti. Una strategia è quella di mangiare piccoli pasti frequenti durante il giorno per evitare lo stomaco vuoto, che può peggiorare la nausea. È altresì consigliabile optare per cibi leggeri e facilmente digeribili, come cracker o toast e verdura cruda (ma non tutta, la cosa migliore è che tu ti faccia sempre seguire da un nutrizionista), e mantenere una buona idratazione.

Inoltre, alcune donne trovano sollievo nel consumare zenzero, sotto forma di tisane, o integratori, in quanto può avere un effetto lenitivo sullo stomaco. Tuttavia, prima di assumere qualsiasi tipo di integratore, è fondamentale consultare il proprio medico per assicurarsi che sia sicuro. Se la nausea è particolarmente intensa, il medico può prescrivere farmaci antiemetici che sono sicuri per il feto.

Perché ho la nausea ma non vomito?

La sensazione di nausea in gravidanza non conduce necessariamente al vomito. Questo può dipendere da diversi fattori, tra cui la soglia di tolleranza di ciascuna donna e la capacità dello stomaco di gestire certi stimoli. Inoltre, la nausea senza vomito può essere causata dalla sensibilità agli odori intensi o ai cambiamenti ormonali, aspetti comuni durante la gravidanza.

È importante sottolineare che la nausea, anche senza vomito, è un sintomo normale e non deve essere motivo di allarme. Tuttavia, se la sensazione di malessere è continua e compromette l’alimentazione o l’idratazione, è consigliabile rivolgersi al proprio medico per valutare la situazione e trovare una soluzione adeguata.

Ricorda che se il tuo corpo è in salute, più probabilmente lo sarà anche quello del bambino che porti in grembo, quindi mantieni alta l’attenzione.

nausea gravidanza

Quando si hanno le nausee è maschio o femmina?

Un mito popolare suggerisce che la natura e l’intensità della nausea in gravidanza possano indicare il sesso del bambino. Si dice, per esempio, che una nausea più forte al mattino sia indice di una femmina, mentre la sua assenza o una nausea lieve indichino un maschio. Tuttavia, non esistono prove scientifiche che confermino questa credenza e ti invitiamo a gestire la tua gravidanza senza metodi della nonna.

Secondo gli studi, le probabilità di avere un maschio o una femmina non sono influenzate dal livello di nausea sperimentato. Il sesso del bambino è determinato geneticamente al momento del concepimento e non ha nessuna correlazione con i sintomi della gravidanza. Dunque, è bene considerare queste affermazioni con un pizzico di scetticismo e affidarsi ai dati oggettivi forniti dalle ecografie o analisi mediche per conoscere il sesso del nascituro.

Noi siamo con te.

Abbiamo capito che la nausea è una componente comune della gravidanza che può variare ampiamente nelle sue manifestazioni. Noi di Genitore Informato ci impegniamo a fornirvi le guide, i corsi e le consulenze personalizzate per aiutarvi a navigare queste acque a volte turbolente con la massima serenità e sicurezza. Ricorda che ogni gravidanza è unica, e noi siamo qui per supportarvi in ogni passo di questo meraviglioso viaggio.

Fonti

1. Lee NM, Saha S. Nausea and vomiting of pregnancy. Gastroenterol Clin North Am. 2011 Jun;40(2):309-34, vii. doi: 10.1016/j.gtc.2011.03.009. PMID: 21601782; PMCID: PMC3676933.
2. Liu C, Zhao G, Qiao D, Wang L, He Y, Zhao M, Fan Y, Jiang E. Emerging Progress in Nausea and Vomiting of Pregnancy and Hyperemesis Gravidarum: Challenges and Opportunities. Front Med (Lausanne). 2022 Jan 10;8:809270. doi: 10.3389/fmed.2021.809270. PMID: 35083256; PMCID: PMC8785858.

Dott.ssa Claudia Denti

Laureata in Scienze dell’Educazione, si occupa di aiutare i genitori a crescere bambini sani e felici secondo principi validati dalla comunità scientifica.
Fondatrice di Genitore Informato e ideatrice del metodo Sonno Felice - certificata Sonno Sicuro e Primo Soccorso Pediatrico - supporta i genitori nel loro viaggio dal 2014.

Dott. Severino Cirillo

Laureato in Community Health, è il CEO di Genitore Informato e si occupa di validare l'informazione scientifica del blog e coordinare il team di esperti della redazione, composto da ginecologi, ostetriche, psicoterapeuti e altre figure del benessere e della salute in gravidanza, perinatale e genitoriale.

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}