fbpx

“Non riesco a rimanere incinta!”

di Severino Cirillo, Giugno 23, 2024

Rimanere incinta può essere un processo naturale per molte coppie, ma per altre può rappresentare una sfida significativa.

Pensare “non riesco a rimanere incinta” è il primo passo per intraprendere un percorso di consapevolezza che può effettivamente aiutarti ad avere un bambino.

L’infertilità, dopotutto, è un problema che colpisce molte persone e può essere causato da una varietà di fattori sia femminili che maschili e portare a decisioni importanti come la procreazione assistita.

Comprendere le potenziali cause e le opzioni di trattamento disponibili è fondamentale per affrontare questa situazione con consapevolezza e speranza, oltre che per capire che può essere solo una situazione temporanea.

Quali sono le cause dell’infertilità?

L’infertilità può essere attribuita a diversi fattori, che possono riguardare uno o entrambi i partner.

Qui di seguito parliamo di alcune delle cause più comuni di infertilità femminile e maschile.

Cause Femminili

  1. Disturbi ovulatori: i problemi con l’ovulazione sono una delle cause più comuni di infertilità femminile. Questi possono includere sindrome dell’ovaio policistico (PCOS), insufficienza ovarica precoce e disfunzioni dell’asse ipotalamo-ipofisi-ovaio.
  2. Problemi tubarici: le tube di Falloppio ostruite o danneggiate possono impedire allo spermatozoo di raggiungere l’ovulo o all’embrione di raggiungere l’utero, bloccando di fatto l’impianto.
  3. Endometriosi: condizione in cui il tessuto che normalmente riveste l’interno dell’utero cresce al di fuori di esso, causando infiammazione e cicatrici che possono interferire con la fertilità.
  4. Anomalie uterine: polipi, fibromi, aderenze o altri problemi strutturali dell’utero possono compromettere l’impianto dell’embrione.
  5. Età avanzata: la fertilità femminile diminuisce significativamente con l’età, in particolare dopo i 35 anni.

Cause Maschili

Anche il maschio può avere dei problemi di fertilità che possono causare difficoltà per il concepimento. Alcuni dei più importanti fattori sono i seguenti:

  • Problemi agli spermatozoi: una bassa conta spermatica, motilità ridotta o anomalie morfologiche degli spermatozoi possono ridurre le possibilità di fecondazione.
  • Varicocele: condizione in cui le vene all’interno dello scroto sono dilatate, e può influenzare la produzione e la qualità degli spermatozoi.
  • Disfunzioni ormonali che possono influenzare la produzione di spermatozoi.
  • Fattori ambientali come esposizione a sostanze tossiche, radiazioni e calore eccessivo che possono ridurre la qualità dello sperma.
  • Problemi anatomici come ostruzioni o anomalie anatomiche nel tratto riproduttivo maschile possono impedire il passaggio degli spermatozoi.
non riesco a rimanere incinta

Come viene diagnosticata l’infertilità?

La diagnosi dell’infertilità inizia generalmente con una valutazione medica completa di entrambi i partner. I passi diagnostici possono includere un’anamnesi medica e un esame fisico oggettivo.

Una volta che si conoscono le abitudini e lo stato di salute generale dei soggetti, si fanno un’analisi del seme tramite spermiogramma per il maschio e la riserva ovarica per la donna.

In questo modo, si capirà qual è la situazione di fertilità e si può passare alle fasi successive, per esempio a un monitoraggio dell’ovulazione o a esami fisici come i seguenti:

  • Ecografia pelvica, per valutare l’anatomia dell’utero e delle ovaie.
  • Sonoisterosalpingografia, che è un esame radiologico per verificare la pervietà delle tube di Falloppio.
  • Laparoscopia, una procedura chirurgica minimamente invasiva per visualizzare direttamente l’interno dell’addome e identificare eventuali anomalie.

Soluzioni e trattamenti

A seconda della causa dell’infertilità, esistono diverse opzioni di trattamento che possono essere efficaci.

In alcuni casi si potrà procedere verso farmaci per l’ovulazione o terapie ormonali per massimizzare le possibilità di concepimento, ma senza procedere a un vero percorso di fecondazione assistita.

Se invece i partner decidono di procedere, vi sarà un percorso di stimolazione ovarica, un pickup degli ovuli e poi la fecondazione vera e propria che può essere fatta con diverse tecniche, a seconda della situazione iniziale.

Se invece ci sono problemi fisici da correggere, potrebbe essere necessario qualche procedimento chirurgico.

Trattamenti chirurgici

In caso di problemi fisici, dunque, bisognerà intervenire in maniera più o meno invasiva, per esempio con una riparazione delle tube, con la rimozione di polipi e fibromi o con una varicocelectomia.

Qualunque sia il caso, la cosa migliore da fare, se stai facendo tentativi da diverso tempo e non vanno a buon fine è non disperare e parlarne con il tuo ginecologo di fiducia.

Non sempre sarà possibile avere figli, ma se ci sono modalità per aumentare le possibilità è giusto esplorarle intanto che si è in tempo.

Però ogni caso è unico e il solo modo per scoprire se potete avere bambini è rivolgervi ai vostri medici di fiducia che sapranno indirizzarvi al percorso migliore per le vostre esigenze.

Noi siamo con te

Noi di Genitore Informato siamo al tuo fianco lungo tutto il viaggio della genitorialità e ti supportiamo con le nostre guide, i nostri corsi e con consulenze personalizzate.

Ricorda, noi siamo con te.

Fonti

Carson SA, Kallen AN. Diagnosis and Management of Infertility: A Review. JAMA. 2021 Jul 6;326(1):65-76. doi: 10.1001/jama.2021.4788. PMID: 34228062; PMCID: PMC9302705.

Dott.ssa Claudia Denti

Esperta di Educazione, Sonno e Gestione del bambino. Laureata in Scienze dell'Educazione e Formazione, si occupa di aiutare i genitori a crescere bambini sani e felici secondo principi validati dalla comunità scientifica. Fondatrice di Genitore Informato e ideatrice del metodo Sonno Felice - certificata Sonno Sicuro e Primo Soccorso Pediatrico - supporta i genitori nel loro viaggio dal 2014.

Dott. Severino Cirillo

Esperto di Salute, Benessere ed Educazione. Laureato in Community Health, è il CEO di Genitore Informato e si occupa di validare l'informazione scientifica del blog e coordinare il team di esperti della redazione, composto da ginecologi, ostetriche, psicoterapeuti e altre figure del benessere e della salute in gravidanza, perinatale e genitoriale.

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}