fbpx

Gennaio 9, 2023

Quando il nostro bambino nasce è ancora lontano dall’avere l’aspetto che avrà poi nel tempo e uno dei difetti che spesso si spera di prevenire sono le orecchie a sventola neonato. Se è vero che in parte questa è una caratteristica genetica, è anche vero che qualcosa si può fare per limitare l’escursione delle orecchie dalla base del cranio e in questo articolo vediamo che cosa può essere fatto per rendere un po’ meno pesante quello che in tanti considerano un inestetismo da eliminare.

Come non far venire le orecchie a sventola al neonato?

Le orecchie a sventola sono una possibilità concreta anche per chi non ha una predisposizione genetica, soprattutto perché nei primi mesi il corpo del neonato è molto flessibile. Se hai provato a toccare le orecchie del tuo bambino nato da poco, avrai notato che sono molto morbide e flessibili e tendono a piegarsi e ripiegarsi su se stesse alla minima pressione.

Succede quindi che, durante l’allattamento oppure durante i sonnellini, un orecchio o entrambi si pieghino e restino in quella posizione accartocciata per moltissimo tempo e, nel tempo, questa posizione diventi lo standard.

Il metodo più semplice per evitare che questo diventi un difetto estetico “irrecuperabile” è assicurarsi che nei momenti in cui il neonato è immobile – per esempio durante il sonno o quando è in fascia o nel marsupio -non abbia le orecchie piegate verso l’esterno o ripiegate su se stesse. Può sembrare ovvio o una soluzione banale, ma è il primo grande intervento che puoi fare – prestare attenzione – per evitarti in futuro questo “problema” (chiariamo subito che l’orecchio a sventola è principalmente una condizione estetica e può anche essere valorizzata, non sono collegate a nessun problema di salute).

Quando le orecchie sono considerate a sventola?

Le orecchie a sventola sono orecchie che sporgono lateralmente dalla testa in modo più pronunciato del normale. Possono essere congenite o acquisite a seguito di alcune condizioni mediche o di traumi. Non esiste una misura precisa per determinare quando le orecchie si considerino a sventola, poiché dipende dall’osservatore e dalla percezione soggettiva della loro forma e dimensione. Tuttavia, in generale, le orecchie che sporgono in modo significativo dalla testa possono essere considerate a sventola, tenendo presente che un valore medio dell’angolo tra la testa e l’orecchio è di circa 30 gradi.

Orecchie a sventola neonato

Orecchie a sventola neonato: la fascia serve?

Molti genitori ricorrono a un espediente intelligente che può anche essere efficace: la fascia intorno alle orecchie. Oltre ad essere un accessorio carino per rendere il nostro bimbo più dolce alla vista e proteggere parzialmente la testa nei periodi freddi, può sembrare che questo accessorio sia in grado di contenere l’escursione delle orecchie, prevenendo le orecchie a sventola.

In realtà, non esistono prove scientifiche che questo sia un comportamento efficace e, soprattutto, adatto. Certo: la fascia è in grado di tenere le orecchie in una determinata posizione – e in molti casi è effettivamente sufficiente – ma le cause delle orecchie a sventola sono varie, tra cui alcuni problemi congeniti già presenti dalla sesta settimana di gravidanza, e se il tuo caso non può essere “risolto” con una fascia, certamente non si risolverà. La cosa migliore da fare, se questa situazione desta qualche preoccupazione in te, è rivolgerti al pediatra che è in grado di fare una valutazione più completa e darti informazioni più precise riguardo anche a eventuali rimedi.

Quanto costa raddrizzare le orecchie?

Cominciamo dalle basi: il tuo neonato non è ancora sviluppato e, se il pediatra che lo segue non vede la necessità di un intervento, probabilmente è meglio attendere. Perché se è vero che le orecchie a sventola nei neonati non sono foriere di problemi di salute, nel tempo possonon diventare un inestetismo che intacca l’autostima e l’intervento diventa quasi inevitabile.

I costi di un intervento per “sistemare” le orecchie rientrano nell’ordine delle migliaia di euro, a seconda dello specialista che lo farà e della problematica che va risolta. Per ogni valutazione, riservati di parlare con gli specialisti che seguono te e il tuo bambino, per far sì che questa situazione non diventi traumatica per nessuno, ma allo stesso tempo rispettando i desideri di chi, quell’intervento, potrebbe volerlo o doverlo fare.

Ricorda che la salute emotiva è importante tanto quanto la salute fisica: trattare il corpo come un insieme di pezzi scollegati è un atteggiamento che in alcuni casi può funzionare, ma può rivelarsi miope nel lungo periodo.

Orecchie a sventola

Scelte consapevoli.

Ci rendiamo conto che vivere con un neonato può essere difficile e la sua gestione presenta tanti piccoli dettagli e problemi che spesso non sappiamo come risolvere, anche quando siamo preparati. Tutti i genitori commettono errori e questa è la normalità delle cose: non devi fartene una colpa.

Però puoi commetterne il meno possibile e hai il completo controllo sulla tua preparazione; puoi studiare, mantenerti informato e, quando serve, farti supportare da dei professionisti richiedendo una consulenza personalizzata per risolvere un problema specifico che magari si protrarrebbe nel tempo inutilmente.

Se vuoi avere sempre le migliori informazioni per gestire il tuo bambino e assicurarti che cresca felice, puoi seguire i nostri canali e restare sempre aggiornato con i nostri consigli gratuiti che abbiamo preparato e selezionato accuratamente per te.

Puoi iscriverti gratis alla nostra newsletter e ricevere tutti questi consigli, guide gratuite e sconti sui nostri servizi – riservati solo agli iscritti – utilizzando il modulo qui in fondo all’articolo.

Dott.ssa Claudia Denti

Laureata in Scienze dell’Educazione, si occupa di aiutare i genitori a crescere bambini sani e felici secondo principi validati dalla comunità scientifica.
Fondatrice di Genitore Informato e ideatrice del metodo Sonno Felice - certificata Sonno Sicuro e Primo Soccorso Pediatrico - supporta i genitori nel loro viaggio dal 2014.

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}
>