fbpx

Ortica rimedi: come affrontare il bruciore?

di Severino Cirillo, Novembre 7, 2023

L’ortica è una pianta molto comune che può causare fastidio a causa delle sue foglie pungenti. Anche se la puntura non è pericolosa, può provocare una sensazione di bruciore e prurito molto sgradevole e per questo ci si può trovare a ricercare ortica rimedi. In questo articolo, forniremo qualche consiglio utile su come affrontare questo fastidioso incontro.

Cosa fare se si viene punti da un’ortica?

Quando si viene punti da un ortica, la priorità è pulire la zona colpita. Può essere utile lavare l’area con acqua fredda e sapone neutro per rimuovere eventuali residui della pianta. Successivamente, asciugare delicatamente l’area con un asciugamano pulito.

È molto importante – anche se difficile – non grattare la pelle, poiché questo potrebbe peggiorare il prurito e l’irritazione e causare infezioni se per caso nel grattarci creiamo abrasioni. Inoltre, è consigliabile evitare di toccare altre parti del corpo con le mani dopo essere stati punti, per evitare di diffondere l’irritazione.

Cosa mettere per irritazione da ortica?

Per alleviare l’irritazione causata dall’ortica, ci sono vari rimedi disponibili. Uno di questi è l’applicazione di un impacco freddo sulla zona colpita. Questo può aiutare a ridurre il gonfiore e ad alleviare il prurito.

Un altro rimedio efficace potrebbe essere l’applicazione di una crema apposita per il prurito, che può essere acquistata in farmacia. Queste creme, però, contengono ingredienti come il cortisone, che può aiutare a ridurre l’infiammazione e l’irritazione ma che non può essere usato senza alcune precauzioni. Infatti il cortisone è una molecola che causa una forte dipendenza e molte interferenze chimiche e converrà usarla solo sotto consiglio del tuo medico.

Quanto dura l’effetto di un’ortica?

L’effetto di una puntura di ortica può durare da alcune ore a diversi giorni, a seconda della sensibilità individuale. In genere, i sintomi più gravi, come il gonfiore e il rossore, tendono a diminuire entro poche ore.

Tuttavia, la sensazione di prurito può persistere per un periodo di tempo più lungo. Se i sintomi non migliorano entro una settimana, o se si sviluppano sintomi più gravi come febbre o gonfiore eccessivo, è consigliabile consultare un medico per capire qual è il problema.

Inoltre, se dovessimo grattarci troppo, potremmo causare abrasioni che a loro volta potrebbero infettarsi e a quel punto potrebbe essere necessario usare antibiotici (naturalmente sarà il medico a prescriverli, mai usarli fai-da-te, abitudine che peggiora quel disastro sanitario che è la resistenza agli antibiotici).

ortica rimedi

Cosa possono causare le ortiche?

Le ortiche possono causare una serie di sintomi fastidiosi, tra cui bruciore, prurito, rossore e gonfiore. Questi sintomi sono causati dalle sostanze chimiche presenti nelle foglie della pianta, che vengono rilasciate quando la pelle entra in contatto con le semi-invisibili spine pungenti. che sono presenti sulla pianta.

In alcuni casi, le ortiche possono causare una reazione allergica più grave, che può includere sintomi come difficoltà respiratorie, tachicardia o gonfiore del viso o della gola. Se si verificano questi sintomi, è importante cercare immediatamente assistenza medica, perché si potrebbe essere in shock e questo richiede intervento immediato.

Come non farsi pizzicare dall’ortica?

La prevenzione è la chiave per evitare le punture di ortica. È importante indossare abiti adeguati quando si va in aree dove crescono le ortiche, come guanti e abiti a maniche lunghe.

È anche utile conoscere l’aspetto delle ortiche, in modo da poterle evitare. Le ortiche hanno foglie verdi a forma di cuore con bordi seghettati e sono coperte da piccole spine pungenti.

Noi siamo con te.

Noi di Genitore Informato ci rendiamo conto che spesso la vita con i bambini può essere complessa, anche nell’affrontare sfide relativamente semplici come una puntura d’ortica o, per esempio, una puntura d’ape. Per supportarti e aiutarti al meglio ti offriamo guide, corsi e consulenze personalizzate, così che il tuo viaggio della genitorialità sia sempre sereno.

Ricorda, non sarete mai soli, noi siamo con voi.

Dott.ssa Claudia Denti

Esperta di Educazione, Sonno e Gestione del bambino. Laureata in Scienze dell'Educazione e Formazione, si occupa di aiutare i genitori a crescere bambini sani e felici secondo principi validati dalla comunità scientifica. Fondatrice di Genitore Informato e ideatrice del metodo Sonno Felice - certificata Sonno Sicuro e Primo Soccorso Pediatrico - supporta i genitori nel loro viaggio dal 2014.

Dott. Severino Cirillo

Esperto di Salute, Benessere ed Educazione. Laureato in Community Health, è il CEO di Genitore Informato e si occupa di validare l'informazione scientifica del blog e coordinare il team di esperti della redazione, composto da ginecologi, ostetriche, psicoterapeuti e altre figure del benessere e della salute in gravidanza, perinatale e genitoriale.

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}