fbpx

Philadelphia in Gravidanza: posso mangiarlo?

di Severino Cirillo, Luglio 4, 2024

Il Philadelphia è un formaggio cremoso molto amato, ma durante la gravidanza molte donne si chiedono se sia sicuro consumarlo, così come per gli altri formaggi in gravidanza.

In questo articolo capiremo se è sano il consumo di Philadelphia in gravidanza, aiutandoti a fare scelte informate per la tua salute e quella del tuo bambino.

Come capire se il Philadelphia è sicuro in gravidanza?

Il Philadelphia è generalmente considerato sicuro durante la gravidanza, ma è importante fare alcune distinzioni.

Il Philadelphia classico, essendo un formaggio a pasta molle pastorizzato, non presenta rischi significativi per le donne in gravidanza.

La pastorizzazione è un processo che elimina i batteri nocivi, rendendo il prodotto sicuro da consumare ed evitando quindi problemi come la toxoplasmosi.

Tuttavia, è fondamentale leggere attentamente l’etichetta per assicurarsi che il formaggio sia effettivamente pastorizzato.

Alcune varianti artigianali o locali potrebbero non esserlo, e in tal caso sarebbe meglio evitarle, almeno durante la gravidanza.

Inoltre, è bene prestare attenzione alle varianti di Philadelphia che contengono ingredienti aggiuntivi come erbe o spezie.

Queste potrebbero non aver subito lo stesso processo di pastorizzazione e potrebbero quindi presentare qualche rischio.

Quali sono i benefici del consumo di Philadelphia in gravidanza?

Il Philadelphia, come altri formaggi cremosi, può offrire diversi benefici nutrizionali durante la gravidanza:

  1. Fonte di calcio: il calcio è essenziale per lo sviluppo delle ossa e dei denti del feto. Il Philadelphia ne è una buona fonte.
  2. Proteine: le proteine sono fondamentali per la crescita del feto e il Philadelphia ne contiene una discreta quantità.
  3. Vitamina A: importante per lo sviluppo degli occhi e del sistema immunitario del bambino.
  4. Vitamina B12: essenziale per la formazione dei globuli rossi e lo sviluppo del sistema nervoso del feto.

Tuttavia, al di là del singolo alimento, quello che conta di più è che la dieta sia bilanciata ed equilibrata, stando attenti a cosa non mangiare in gravidanza.

Cosa succede se consumo troppo Philadelphia in gravidanza?

Sebbene il Philadelphia sia generalmente sicuro, un consumo eccessivo potrebbe portare ad alcuni inconvenienti:

  1. Aumento di peso in gravidanza, con aumento di rischio di diabete gestazionale.
  2. Squilibri nutrizionali: se si mangia troppo Philadelphia, potrebbero crearsi degli squilibri
  3. Problemi digestivi: alcune donne potrebbero sperimentare disturbi digestivi come gonfiore o stitichezza se consumano grandi quantità di formaggio cremoso.
philadelphia in gravidanza

Cosa devo fare se ho dubbi sul consumo di Philadelphia in gravidanza?

Se ci sono dei dubbi su un alimento, e non hai la formazione sufficiente per capire se puoi mangiarlo, chiedi al tuo medico o a un nutrizionista di fiducia.

I pericoli più grandi in gravidanza sono con alimenti crudi non lavati, che potrebbero avere batteri che causano infezioni anche molto pericolose come la toxoplasmosi e listeriosi, e altre che possono interferire con lo sviluppo del feto e col benessere e la salute della madre.

Se non sei sicura di voler mangiare formaggi cremosi in gravidanza, perché hai qualche dubbio, semplicemente opta per un altro alimento più sicuro.

Noi di Genitore Informato siamo con te

Noi di Genitore Informato siamo al tuo fianco lungo tutto il viaggio della genitorialità, dalla gravidanza, al preparto alla vita con i figli.

Ti supportiamo con guide, corsi e consulenze personalizzate.

Ricorda, noi siamo con te.

Fonti

Taylor M, Galanis E. Food safety during pregnancy. Can Fam Physician. 2010 Aug;56(8):750-1. PMID: 20705876; PMCID: PMC2920771.

Dott.ssa Claudia Denti

Esperta di Educazione, Sonno e Gestione del bambino. Laureata in Scienze dell'Educazione e Formazione, si occupa di aiutare i genitori a crescere bambini sani e felici secondo principi validati dalla comunità scientifica. Fondatrice di Genitore Informato e ideatrice del metodo Sonno Felice - certificata Sonno Sicuro e Primo Soccorso Pediatrico - supporta i genitori nel loro viaggio dal 2014.

Dott. Severino Cirillo

Esperto di Salute, Benessere ed Educazione. Laureato in Community Health, è il CEO di Genitore Informato e si occupa di validare l'informazione scientifica del blog e coordinare il team di esperti della redazione, composto da ginecologi, ostetriche, psicoterapeuti e altre figure del benessere e della salute in gravidanza, perinatale e genitoriale.

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}