fbpx

Pongo fatto in casa: come si fa?

di Claudia Denti, Marzo 18, 2024

Nell’articolo di oggi vogliamo introdurre un’attività che, oltre a stimolare la creatività dei bambini, è anche un ottimo modo per passare del tempo insieme a loro. Stiamo parlando del pongo fatto in casa, un’alternativa sicura e divertente alla plastilina commerciale. In questo articolo, scopriremo come realizzarlo, mantenerlo morbido e le differenze con altri materiali simili.

Come è fatto il pongo?

Il pongo industriale è un materiale modellabile utilizzato principalmente dai bambini per plasmare figure e oggetti. Si compone di argilla, calcare, vaselina, cere e coloranti. La composizione esatta può variare da produttore a produttore, ma generalmente sono presenti ingredienti che mantengono il pongo malleabile e allo stesso tempo resistente all’essiccamento. L’uso di coloranti lo rende accattivante per i bambini, che possono scegliere tra un’ampia varietà di colori.

Il pongo è generalmente sicuro per i bambini, poiché è prodotto seguendo standard che ne garantiscono la non tossicità. È importante, comunque, sorvegliare i bambini quando lo utilizzano, per evitare che piccole parti possano essere ingerite o introdotte nelle vie aeree. Sebbene non sia tossico, il materiale può sempre creare ostruzione e quindi per prevenire un eventuale soffocamento, è importante essere sempre con i nostri bambini mentre lo usanoInoltre, il pongo industriale è spesso privo di glutine, il che lo rende adatto anche a bambini con specifiche allergie o intolleranze.

Come rendere morbido il pongo?

È comune che il pongo, con il tempo e l’uso, perda la sua iniziale morbidezza, diventando difficile da modellare. Fortunatamente, esistono alcuni trucchi per restituire al pongo la sua consistenza originale. Se il pongo si asciuga, può essere reso nuovamente malleabile aggiungendo poche gocce d’acqua e impastandolo fino a raggiungere la consistenza desiderata. Un altro metodo è quello di avvolgere il pongo in un panno umido e lasciarlo riposare per qualche ora; l’umidità aiuterà a riportarlo alla morbidezza originale.

Inoltre, si possono utilizzare piccole quantità di olio d’oliva o crema per le mani per reintegrare gli oli che il pongo ha perso. Incorporate l’olio o la crema al pongo lavorandolo con le mani fino a quando non sarà nuovamente facile da manipolare. Assicuratevi di aggiungere questi ingredienti gradualmente per evitare di rendere il pongo troppo appiccicoso.

Cosa usare al posto della plastilina?

La plastilina è un materiale modellabile molto popolare, ma alcuni genitori preferiscono evitare prodotti a base di petrolio o potenzialmente tossici per i loro bambini. Al posto della plastilina, è possibile utilizzare materiali naturali come il pongo fatto in casa, che si realizza con ingredienti commestibili e sicuri. Un’altra alternativa è la cera modellabile, che è composta da cere naturali e spesso contiene anche oli essenziali, rendendola non solo sicura ma anche piacevole al tatto e all’olfatto.

Un’opzione ancora più ecologica è rappresentata dall’argilla naturale, che può essere modellata e poi lasciata asciugare all’aria o cotta per creare oggetti solidi e duraturi. L’argilla è un materiale completamente naturale e biodegradabile, che non lascia residui dannosi per l’ambiente. Chiaro che non sempre si può usare l’argilla (anche perché sporca non poco ed è difficile da reperire se si è in città, per esempio), per cui pasta di pane o pongo fatto in casa sono soluzioni migliori.

pongo fatto in casa

Qual è la differenza tra pongo e plastilina?

Sebbene pongo e plastilina siano entrambi materiali modellabili, esistono alcune differenze sostanziali tra i due. La plastilina è generalmente più oleosa e meno asciutta rispetto al pongo e tende a non seccarsi, grazie alla presenza di oli minerali nella sua composizione. Ciò la rende eternamente malleabile, ma anche più difficile da lavorare in dettaglio rispetto al pongo, che può essere modellato con maggiore precisione.

Un altro aspetto da considerare è la sicurezza: mentre il pongo è spesso formulato per essere atossico e sicuro anche se ingerito in piccole quantità, la plastilina può includere ingredienti che non sono intesi per l’ingestione. Inoltre, il pongo ha una consistenza più soda, che può essere vantaggiosa per sviluppare la forza muscolare nelle mani dei bambini.

Che differenza c’è tra pongo e Didò?

Didò è un marchio specifico di pasta modellabile simile al pongo. Entrambi sono destinati al gioco e allo sviluppo creativo dei bambini, ma ci sono alcune differenze nella composizione e nella texture. Didò è noto per essere particolarmente morbido e facile da manipolare, il che lo rende adatto anche ai bambini molto piccoli. È composto principalmente da farina, acqua, sale e coloranti alimentari, rendendo il prodotto naturale e atossico.

Il pongo fatto in casa può essere realizzato con ingredienti simili a quelli del Didò, ma la sua consistenza può variare in base alle proporzioni e agli ingredienti specifici utilizzati. Inoltre, mentre il Didò è pronto all’uso appena estratto dalla confezione, il pongo fatto in casa può richiedere una breve preparazione prima di poter essere utilizzato.

Come posso fare del pongo fatto in casa?

Creare del pongo fatto in casa è un’attività semplice e divertente, che permette di coinvolgere i bambini nella realizzazione di un materiale modellabile sicuro e personalizzabile. Per creare il pongo fatto in casa avrete bisogno di ingredienti comuni come farina, sale, acqua, olio vegetale e coloranti alimentari. Ecco una ricetta di base:

  1. Mescolate 2 tazze di farina con 2 cucchiai di olio vegetale, 1/2 tazza di sale e 2 cucchiai di cremor tartaro (opzionale, ma utile per migliorare l’elasticità).
  2. Aggiungete gradualmente fino a 2 tazze di acqua calda, mescolando fino a ottenere una consistenza morbida e omogenea.
  3. Dividete l’impasto in parti uguali e aggiungete qualche goccia di colorante alimentare a ciascuna per creare diversi colori.
  4. Impastate ogni porzione separatamente finché il colore non sarà uniforme.
  5. Lasciate raffreddare il pongo e poi è pronto per giocare!

Il pongo fatto in casa può essere conservato in contenitori ermetici per mantenerlo morbido e utilizzabile per diverse settimane, un fantastico gioco per i nostri bimbi.

Noi siamo con te.

Noi di Genitore Informato comprendiamo l’importanza di fornire ai vostri bambini attività sicure, educative e che stimolino la loro creatività. Realizzare il pongo fatto in casa non è solo un modo per garantire che i materiali utilizzati siano non tossici e sicuri, ma è anche un’eccellente occasione per insegnare ai bambini il valore del fai-da-te e dell’uso di ingredienti naturali.

Se avete bisogno di ulteriore assistenza o desiderate approfondire altri aspetti legati alla crescita e allo sviluppo dei vostri figli, il nostro team è pronto a offrirvi guide, corsi e consulenze personalizzate. Non esitate a contattarci per qualsiasi domanda o per ricevere supporto nel vostro percorso di genitori informati e consapevoli. Ricordate, non siete soli in questa avventura: noi siamo con voi, a ogni passo del cammino.

Dott.ssa Claudia Denti

Esperta di Educazione, Sonno e Gestione del bambino. Laureata in Scienze dell'Educazione e Formazione, si occupa di aiutare i genitori a crescere bambini sani e felici secondo principi validati dalla comunità scientifica. Fondatrice di Genitore Informato e ideatrice del metodo Sonno Felice - certificata Sonno Sicuro e Primo Soccorso Pediatrico - supporta i genitori nel loro viaggio dal 2014.

Dott. Severino Cirillo

Esperto di Salute, Benessere ed Educazione. Laureato in Community Health, è il CEO di Genitore Informato e si occupa di validare l'informazione scientifica del blog e coordinare il team di esperti della redazione, composto da ginecologi, ostetriche, psicoterapeuti e altre figure del benessere e della salute in gravidanza, perinatale e genitoriale.

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}