fbpx

Sintomi Gravidici: come riconoscerli?

di Severino Cirillo, Dicembre 11, 2023

I sintomi gravidici possono essere chiari o molto nascosti, fino quasi a scomparire del tutto. In questo articolo vediamo un po’ come comportarci quando qualche sintomo ci colpisce e sospettiamo una gravidanza in arrivo.

Come ti accorgi di essere incinta nei primi giorni?

Quando una donna sospetta di essere incinta, i primi giorni possono essere cruciali per identificare eventuali segnali che il proprio corpo sta inviando. Non esistono sintomi universali, poiché ogni donna è unica e così è la sua esperienza di gravidanza. Tuttavia, alcuni comuni indizi possono sorgere. Per esempio, alcune donne avvertono un senso di stanchezza più marcato del solito, una sorta di esaurimento che non sembra giustificato dalle attività quotidiane.

Altri sintomi gravidici precoci potrebbere essere segnalati da una lieve emorragia o spotting, conosciuta come “sanguinamento da impianto”, che avviene quando l’embrione si annida nella parete uterina. Questo fenomeno può essere accompagnato da crampi lievi, simili a quelli mestruali, ma meno intensi. È importante notare che non tutte le donne sperimentano questo sintomo e che, in alcuni casi, può essere confuso con un ciclo irregolare o qualche alterazione dell’ovulazione.

Quali sono i primissimi segni di gravidanza?

Oltre ai sintomi gravidici menzionati in precedenza, esistono altri sintomi che possono suggerire l’inizio di una gravidanza. Il senso di gonfiore e cambiamenti nel seno, come tensione e sensibilità aumentata, possono essere tra i primissimi segnali. Inoltre, variazioni nell’appetito o avversioni improvvise verso certi odori e sapori sono sintomi frequentemente riportati.

Un sintomo molto diffuso è la nausea, spesso associata alla gravidanza e comunemente chiamata “nausea mattutina”, sebbene possa verificarsi in qualsiasi momento della giornata. Questi segni possono apparire anche prima di un ritardo nel ciclo mestruale, il che rende importante ascoltare attentamente il proprio corpo. Tuttavia, per una conferma definitiva è sempre raccomandato fare un test di gravidanza e consultare il proprio medico.

sintomi gravidici

Come capire se sei incinta metodo della nonna?

I metodi della nonna per scoprire una gravidanza sono spesso aneddotici e privi di scientificità, ma rimangono una curiosa parte della tradizione popolare. Uno di questi metodi è l’osservazione del colore delle urine: si credeva che le urine scure e concentrate potessero indicare una gravidanza. Tuttavia, questo non è un metodo affidabile poiché la colorazione delle urine può essere influenzata da diversi fattori, come l’idratazione e l’alimentazione.

Un altro metodo tradizionale consiste nel mettere un anello appeso a una catenina sopra la pancia. Secondo questa credenza, se l’anello si muove in cerchio la donna è incinta, se oscilla avanti e indietro, non lo è. Ovviamente, anche questo metodo non ha fondamento scientifico e non può sostituire i test di gravidanza moderni e le visite mediche. I metodi della nonna fanno parte del folklore e sono spesso tramandati con affetto, ma devono essere considerati con cautela.

Quali sono i sintomi gravidici nelle prime 2 settimane?

Le prime due settimane di gravidanza sono un periodo particolarmente delicato e il corpo può iniziare a dare segnali di questo cambiamento. Come abbiamo detto, nelle prime 2 settimane, alcune donne possono sperimentare una sensazione di affaticamento e un bisogno maggiore di riposo. Questo può essere attribuito agli adattamenti ormonali del corpo che inizia a prepararsi per sostenere la crescita del feto.

Inoltre, le modificazioni ormonali possono causare anche un aumento della frequenza delle minzioni. Sebbene questi sintomi possano essere sottili e facilmente trascurabili, sono importanti indizi che, insieme ad altri segnali, possono suggerire l’inizio di una gravidanza. Ancora, è essenziale ricordare che tali esperienze variano ampiamente da donna a donna e non tutte le donne avvertono sintomi nei primissimi giorni.

Noi siamo con te.

In conclusione, ascoltare il proprio corpo è fondamentale per riconoscere i primi segnali di gravidanza. Tuttavia, solo un test di gravidanza e il consiglio di un medico possono offrire conferme affidabili. Noi di Genitore Informato, continueremo a offrire guide, corsi e consulenze personalizzate per aiutarti a navigare il meraviglioso e complesso viaggio della gravidanza e della genitorialirà con sicurezza e serenità. Inoltre, puoi avere il nostro corso preparto, per iniziare a prepararti a dovere al momento chiave pre-nascita e, se vuoi sapere a che settimana sei, puoi usare il nostro calcolatore della settimana di gravidanza.

Fonti

Nissen, M., Barrios Campo, N., Flaucher, M. et al. Prevalence and course of pregnancy symptoms using self-reported pregnancy app symptom tracker datanpj Digit. Med. 6, 189 (2023). https://doi.org/10.1038/s41746-023-00935-3

Dott.ssa Claudia Denti

Esperta di Educazione, Sonno e Gestione del bambino. Laureata in Scienze dell'Educazione e Formazione, si occupa di aiutare i genitori a crescere bambini sani e felici secondo principi validati dalla comunità scientifica. Fondatrice di Genitore Informato e ideatrice del metodo Sonno Felice - certificata Sonno Sicuro e Primo Soccorso Pediatrico - supporta i genitori nel loro viaggio dal 2014.

Dott. Severino Cirillo

Esperto di Salute, Benessere ed Educazione. Laureato in Community Health, è il CEO di Genitore Informato e si occupa di validare l'informazione scientifica del blog e coordinare il team di esperti della redazione, composto da ginecologi, ostetriche, psicoterapeuti e altre figure del benessere e della salute in gravidanza, perinatale e genitoriale.

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}