fbpx

Agosto 9, 2023

I primi mesi della vita di un bambino richiedono che tu faccia pace con il concetto di sterilizzazione. Il corpo del neonato, infatti, non ha un sistema immunitario completamente formato e quindi bisogna aiutarlo a far fronte alle minacce del mondo esterno. Sterilizzare a freddo o a caldo, quindi, diventa un’attività quotidiana fondamentale per evitare che il tuo bimbo debba rispondere a inutili infezioni.

Cosa si intende per sterilizzare a freddo?

La sterilizzazione a freddo è un metodo utilizzato per pulire oggetti come strumenti medici o biberon senza l’uso del calore. Questo metodo è particolarmente utile per oggetti che potrebbero essere danneggiati dal calore o che non possono essere sterilizzati bollendo in acqua. Il processo di sterilizzazione a freddo implica l’uso di una soluzione chimica, come perossido di idrogeno, formaldeide o alcol etilico, che uccide i germi e i batteri.

Se hai mai disinfettato la verdura con disinfettanti come l’Amuchina (e se sei o sei stata in gravidanza è probabile), allora sai di cosa stiamo parlando.

sterilizzatore biberon

Come sterilizzare senza sterilizzatore?

Se non hai a disposizione uno sterilizzatore, puoi sterilizzare gli oggetti utilizzando il metodo della bollitura o la sterilizzazione a freddo.

Per la bollitura, immergi completamente l’oggetto in acqua bollente per almeno 10 minuti. Questo metodo è efficace, ma potrebbe non essere adatto a tutti gli oggetti, soprattutto se sono fatti di plastica o se sono particolarmente delicati.

Per la sterilizzazione a freddo, come menzionato in precedenza, avrai bisogno di una soluzione apposita di sterilizzazione a freddo, che normalmente è disponibile in farmacia e online.

Come sterilizzare i biberon a freddo?

Per sterilizzare un biberon a freddo, avrai bisogno di una soluzione utile alla sterilizzazione a freddo. Questi prodotti sono normalmente disponibili in farmacia e online. Segui questi passaggi per sterilizzare il tuo biberon:

  1. Pulisci il biberon come al solito, assicurandoti di rimuovere tutti i residui di latte.
  2. Riempi un contenitore pulito con la soluzione di sterilizzazione a freddo, seguendo le istruzioni sulla confezione per le proporzioni corrette di acqua e soluzione.
  3. Immergi completamente il biberon (e le sue parti) nella soluzione di sterilizzazione. Assicurati che non ci siano bolle d’aria intrappolate.
  4. Lascia il biberon nella soluzione per il tempo indicato sulle istruzioni del prodotto, che di solito varia da 15 a 30 minuti.
  5. Una volta sterilizzato, rimuovi il biberon con delle pinze pulite e lascialo asciugare all’aria. Non risciacquare con acqua del rubinetto poiché questo potrebbe reintrodurre i germi.

Una procedura simile può essere utilizzata per molti altri oggetti, come per esempio il ciuccio o i giochi che normalmente il bambino porta alla bocca e sono compatibili con questo tipo di sterilizzazioni.

Come sterilizzare con acqua?

Lo sterilizzatore ad acqua è un metodo efficace per sterilizzare oggetti come i biberon. Questo metodo utilizza il vapore d’acqua per uccidere i germi e i batteri. Ecco come funziona:

  1. Riempi lo sterilizzatore con acqua come indicato dalle istruzioni del produttore.
  2. Posiziona il biberon e le sue parti nello sterilizzatore, assicurandoti che siano completamente immersi nell’acqua.
  3. Accendi lo sterilizzatore e lasciagli fare il suo lavoro. Il tempo necessario varia a seconda del modello, ma di solito varia da 5 a 15 minuti.
  4. Una volta terminato il ciclo di sterilizzazione, lascia raffreddare lo sterilizzatore prima di rimuovere gli oggetti.
sterilizzare a freddo

Quali sono i metodi usati per la sterilizzazione?

Nel mondo normale ci sono molti tipi di sterilizzazione, i principali sono quelli chimici e a calore. Per quanto riguarda il mondo “bimbi”, i principali sono quelli a calore (sterilizzatori, bollitori e microonde) e la sterilizzazione chimica, che è quella di cui abbiamo parlato in questo articolo.

Perché è importante sterilizzare bene?

Il bambino, come abbiamo detto, non ha un sistema immunitario formato e, specialmente nel primo anno, è facilmente soggetto a infezioni anche molto pericolose. Il miglior modo per aiutarlo è evitargli di entrare in contatto con questi virus e batteri e, nel frattempo, procedere a tutte le vaccinazioni obbligatorie e consigliate, così da costruire pezzo per pezzo un sistema immunitario più forte.

Gradualmente, poi, lasciare che il bambino si esponga allo “sporco” senza esagerare e stando attenti al tipo di sporco, può aiutare il bambino a rinforzare ulteriormente il suo sistema di difese, ma questo è meglio che non avvenga prima dell’anno di vita.

Noi siamo con te.

Da Genitore Informato, ci impegniamo a fornire informazioni semplici, accurate e utili per aiutarti a prenderti cura della tua famiglia. Offriamo guide, corsi e consulenze personalizzate per aiutarti a capire meglio le varie sfide e decisioni che si presentano nella vita di un genitore. Che tu stia cercando di capire come sterilizzare i biberon del tuo bambino o che tu abbia bisogno di consigli su qualsiasi altro aspetto della genitorialità, siamo qui per te. Non esitare a contattarci.

Dott.ssa Claudia Denti

Laureata in Scienze dell’Educazione, si occupa di aiutare i genitori a crescere bambini sani e felici secondo principi validati dalla comunità scientifica.
Fondatrice di Genitore Informato e ideatrice del metodo Sonno Felice - certificata Sonno Sicuro e Primo Soccorso Pediatrico - supporta i genitori nel loro viaggio dal 2014.

Dott. Severino Cirillo

Laureato in Community Health, è il CEO di Genitore Informato e si occupa di validare l'informazione scientifica del blog e coordinare il team di esperti della redazione, composto da ginecologi, ostetriche, psicoterapeuti e altre figure del benessere e della salute in gravidanza, perinatale e genitoriale.

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}