fbpx

Dicembre 3, 2023

Sappiamo che la gravidanza è un momento affascinante e travolgente, pieno di cambiamenti e nuove scoperte. Uno degli strumenti che può aiutare a capire meglio le dinamiche del ciclo mestruale e la gravidanza è la temperatura basale gravidanza. Ma cosa è esattamente la temperatura basale e come si relaziona alla gestazione? In questo articolo cercheremo di rispondere a queste e ad altre domande relative alla temperatura basale durante la gravidanza.

Com’è la temperatura basale quando si è incinta?

La temperatura basale è la temperatura più bassa del corpo in un periodo di 24 ore, solitamente misurata prima di alzarsi dal letto la mattina. Durante la gravidanza, la temperatura basale può subire dei cambiamenti significativi. In genere, si verifica un aumento della temperatura basale tra l’ovulazione e il periodo mestruale. Se la temperatura rimane elevata per più di 18 giorni dopo l’ovulazione, è possibile che una donna sia incinta.

Durante la gravidanza, la temperatura basale rimane generalmente alta. Questo è dovuto all’aumento dei livelli di progesterone, un ormone che aumenta la temperatura corporea. Tuttavia, è importante notare che ogni donna è diversa, e non tutte le donne incinte sperimentano un aumento della temperatura basale.

Come deve essere la temperatura basale dopo il concepimento?

Dopo il concepimento, la temperatura basale di solito rimane alta per tutta la durata della gravidanza. Questo è dovuto all’aumento dei livelli di progesterone, che aumenta la temperatura corporea. Puoi notare un aumento della temperatura di 0,5 a 1,0 gradi Celsius dopo l’ovulazione, che rimarrà allo stesso livello se sei incinta.

Tuttavia, è importante ricordare che misurare la temperatura basale non è un metodo infallibile per determinare la gravidanza. Mentre un aumento sostanziale e continuo della temperatura basale può indicare una gravidanza, ci sono anche altre ragioni per cui la temperatura basale può aumentare. Per esempio, lo stress, la malattia e la mancanza di sonno possono tutti causare un aumento della temperatura basale.

Quando inizia a salire la temperatura basale gravidanza?

La temperatura basale inizia ad aumentare subito dopo l’ovulazione, di solito entro tre giorni. Questo aumento è un segno che il corpo si sta preparando per la gravidanza. Se la temperatura basale rimane alta per un periodo di 18 giorni o più, è possibile che una donna sia incinta. Ci sono dei rilevatori che ti permettono di misurarla con semplicità. Noi abbiamo avuto la fortuna di testare direttamente Oura Ring che è incredibilmente preciso nel prevedere il ciclo e nel misurare questo tipo di variazioni. Nonostante sia un misuratore del sonno, in realtà il livello dei dati è impressionante e fino adesso (sono circa 3 anni che lo utilizziamo) è stato praticamente infallibile.

Come si fa a capire se una donna è incinta?

Ci sono molti segni e sintomi che possono indicare una gravidanza. Oltre all’aumento della temperatura basale, altri sintomi comuni includono un ritardo del ciclo mestruale, nausea (conosciuta anche come nausea mattutina), aumento della frequenza urinaria, stanchezza, seni sensibili o gonfiore.

Tuttavia, la maniera più sicura per confermare una gravidanza è con un test di gravidanza: meglio non usare metodi della nonna che non servono a nulla. I test misurano i livelli dell’ormone della gravidanza (hCG) nell’urina. Puoi eseguire un test di gravidanza a casa, o puoi farlo in un consultorio medico o in una clinica.

Come uso la temperatura basale per l’ovulazione e il concepimento?

Se sei alla ricerca di segni di gravidanza, probabilmente stai prestando molta attenzione al tuo corpo. Oltre all’aumento della temperatura basale, potresti notare altri sintomi come nausea, seni dolorosi o gonfi, fatica, voglie alimentari e aumento della frequenza urinaria.

Come abbiamo detto, in ambito ginecologico e della fertilità, la temperatura basale è comunemente utilizzata dalle donne per monitorare e prevedere il periodo di ovulazione. Questo metodo si basa sul fatto che la temperatura corporea subisce piccole variazioni nel corso del ciclo mestruale a causa dei cambiamenti ormonali.

Durante la prima metà del ciclo mestruale (fase follicolare), i livelli di estrogeni sono in aumento e la temperatura basale si mantiene relativamente bassa. In prossimità dell’ovulazione, può verificarsi un leggero calo della temperatura. Subito dopo l’ovulazione, si verifica un aumento degli ormoni progestinici, in particolare del progesterone, il quale causa un innalzamento della temperatura basale da 0,2 a 0,5 gradi.

Questo innalzamento persiste per la seconda metà del ciclo (fase luteinica) fino alle mestruazioni, se non si verifica una gravidanza. Monitorare quotidianamente la temperatura basale può aiutare una donna a identificare la finestra di fertilità e quindi i giorni migliori per tentare di concepire.

Noi siamo con te.

La temperatura basale può offrire una visione preziosa dei cambiamenti ormonali che avvengono durante il ciclo mestruale e la gravidanza. Tuttavia, non deve essere utilizzata come unico strumento per determinare la gravidanza. Se pensi di essere incinta, è importante parlare con il tuo medico o un professionista sanitario.

Noi di Genitore Informato siamo qui per supportarti lungo tutto il viaggio della gravidanza e della genitorialità: lo facciamo offrendoti guide, corsi e consulenze mirate. Ricorda, in questo viaggio non sarete mai soli, noi siamo al vostro fianco.

Fonti

Steward K, Raja A. Physiology, Ovulation And Basal Body Temperature. [Updated 2023 Jul 17]. In: StatPearls [Internet]. Treasure Island (FL): StatPearls Publishing; 2023 Jan-. Available from: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK546686/

Dott.ssa Claudia Denti

Laureata in Scienze dell’Educazione, si occupa di aiutare i genitori a crescere bambini sani e felici secondo principi validati dalla comunità scientifica.
Fondatrice di Genitore Informato e ideatrice del metodo Sonno Felice - certificata Sonno Sicuro e Primo Soccorso Pediatrico - supporta i genitori nel loro viaggio dal 2014.

Dott. Severino Cirillo

Laureato in Community Health, è il CEO di Genitore Informato e si occupa di validare l'informazione scientifica del blog e coordinare il team di esperti della redazione, composto da ginecologi, ostetriche, psicoterapeuti e altre figure del benessere e della salute in gravidanza, perinatale e genitoriale.

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}