fbpx

Terapia occupazionale: a chi serve, funziona?

di Severino Cirillo, Giugno 15, 2024

In questo articolo parliamo di terapia occupazionale e scopriamo che cos’è, a chi serve, come funziona, quanto dura e se è efficace.

Scopriamo dunque insieme tutto quello che serve sapere!

Cos’è la terapia occupazionale?

La terapia occupazionale è una disciplina riabilitativa che mira a migliorare la qualità della vita delle persone attraverso l’uso di attività significative e quotidiane.

Nel farlo, coinvolge la persona nella sua totalità, attraverso interventi individuali o di gruppo, utilizzando le attività della vita quotidiana come strumento principale.

Queste attività, chiamate “occupazioni,” possono essere suddivise in tre aree principali: cura di sé (ad esempio vestirsi, mangiare, lavarsi), attività produttive (come il lavoro o la scuola) e tempo libero (sport, giardinaggio, ecc.).

A chi serve la terapia occupazionale?

Le terapie occupazionali sono utili per una vasta gamma di persone, indipendentemente dall’età.

Se dovessimo pensare di dividerla in categorie, chi gioverebbe di questa terapia ricade nelle seguenti.

  • Bambini e adolescenti, in particolar modo quelli con paralisi cerebrale infantile, disturbi dell’apprendimento, sindrome da deficit dell’attenzione e iperattività (ADHD) e disturbi dello spettro autistico.
  • Anziani, per mantenere l’autonomia nelle attività quotidiane e prevenire i rischi legati all’invecchiamento.
  • Persone con patologie neurologiche
  • Persone con patologie reumatologiche e ortopediche come artrosi, artrite reumatoide e fratture, tramite anche la riabilitazione occupazionale
  • Persone con patologie psichiatriche come schizofrenia, disturbo bipolare e depressione.
terapia occupazionale

Come funziona la terapia occupazionale?

Il processo di terapia è personalizzato e tiene conto della storia personale, delle aspettative, delle occupazioni quotidiane, della routine familiare e delle condizioni sociali e abitative dell’individuo.

Questo processo inizia con una valutazione iniziale che normalmente include:

  • Test standardizzati per rilevare limitazioni e capacità residue.
  • Interviste individuali per raccogliere informazioni dettagliate sulla vita dell’individuo.
  • Osservazione della performance nelle attività quotidiane e nel contesto di vita specifico della persona o del bambino.

In base ai risultati di queste valutazioni, vengono formulati obiettivi a breve, medio e lungo termine, in accordo con gli interessi della persona.

Successivamente, il terapista occupazionale redige un piano di intervento, individuando le strategie più opportune per raggiungere l’autonomia massima possibile nelle attività di vita quotidiana e lavorativa.

Questo può includere l’abbattimento delle barriere architettoniche nell’ambiente di vita dell’individuo.

Quali sono le figure che fanno terapia occupazionale?

Le principali figure professionali coinvolte in questo tipo di trattamento sono i terapisti occupazionali.

Questi professionisti sono formati per valutare e trattare le capacità funzionali delle persone, utilizzando attività significative per migliorare la loro qualità della vita.

I terapisti occupazionali lavorano spesso in team multidisciplinari con altri professionisti della salute, come fisioterapisti (che effettuerà fisioterapia occupazionale), logopedisti, psicologi, medici e infermieri, per offrire un approccio olistico e integrato al trattamento del paziente.

Quanto dura la terapia?

La durata della terapia occupazionale varia a seconda delle esigenze individuali e degli obiettivi stabiliti.

In generale, la terapia può durare da poche settimane a diversi mesi o anche anni, in base alla complessità del caso e al progresso del paziente.

La terapia occupazionale non avrà mai un approccio “taglia unica”: ogni piano di trattamento è personalizzato e adattato in base ai risultati delle valutazioni periodiche e ai cambiamenti nelle condizioni del paziente.

Il terapista occupazionale monitora costantemente il raggiungimento degli obiettivi e apporta modifiche al piano di intervento quando necessario per garantire il migliore risultato possibile.

La riabilitazione occupazionale è efficace?

Numerosi studi e ricerche dimostrano che la terapia occupazionale è altamente efficace nel migliorare la qualità della vita delle persone con diverse condizioni mediche e disabilità o ritardi nello sviluppo.

I benefici più comuni e comprovati includono:

  • Miglioramento delle capacità motorie e cognitive
  • Aumento dell’autonomia, aiutando le persone a diventare più indipendenti nelle attività quotidiane, migliorando così la loro autostima e qualità della vita.
  • Riduzione dellle complicanze, specialmente per gli anziani e le persone con patologie croniche
  • Supporto emotivo e psicologico

I miglioramenti della vita di chi si sottopone a questo tipo di terapia sono in tutte le sfere della vita anche in quelle che non sembrano correlate alla terapia stessa.

Se pensi che qualcuno abbia bisogno di questo tipo di terapia, parlane con il tuo medico di fiducia, che saprà consigliarti al meglio e indirizzarti allo specialista migliore per la vostra situazione.

Noi siamo con te.

Noi di Genitore Informato siamo al tuo fianco lungo tutto il percorso genitoriale, dal periodo fertile, al preparto alla vita con i bambini.

Ti supportiamo con guide, corsi e consulenze personalizzate.

Ricorda, non sarete mai soli, noi siamo con voi.

Fonti

InformedHealth.org [Internet]. Cologne, Germany: Institute for Quality and Efficiency in Health Care (IQWiG); 2006-. In brief: What is occupational therapy? 2020 Ago 27. Disponibile qui: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK561515

Dott.ssa Claudia Denti

Esperta di Educazione, Sonno e Gestione del bambino. Laureata in Scienze dell'Educazione e Formazione, si occupa di aiutare i genitori a crescere bambini sani e felici secondo principi validati dalla comunità scientifica. Fondatrice di Genitore Informato e ideatrice del metodo Sonno Felice - certificata Sonno Sicuro e Primo Soccorso Pediatrico - supporta i genitori nel loro viaggio dal 2014.

Dott. Severino Cirillo

Esperto di Salute, Benessere ed Educazione. Laureato in Community Health, è il CEO di Genitore Informato e si occupa di validare l'informazione scientifica del blog e coordinare il team di esperti della redazione, composto da ginecologi, ostetriche, psicoterapeuti e altre figure del benessere e della salute in gravidanza, perinatale e genitoriale.

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}